I partiti indipendentisti bocciano la manovra. Spagna verso le elezioni anticipate

Pedro Sánchez

Pedro Sánchez

Il parlamento della Spagna ha rigettato la manovra finanziaria 2019 proposta dal governo socialista di Pedro Sanchez. Ma non è ancora chiaro se, già nel corso della giornata di oggi, annuncerà la fine della legislatura e la convocazione delle politiche con oltre un anno d'anticipo sulla normale conclusione del quadriennio. In particolare, hanno votato contro i partiti indipendentisti catalani Erc e PdeCat, i partiti di centro-destra Pp e Ciudadanos, il Foro Asturias e Coaliccion Canaria, per 191 no complessivi a fronte di 156 si - dei deputati del Psoe e di Podemos - e 1 astensione. A questo punto Sanchez, il cui gruppo parlamentare ha solo 84 seggi, potrebbe convocare elezioni anticipate. I secessionisti catalani, che si erano uniti alla sinistra nel mettere fine al governo conservatore di Mariano Rajoy, erano quindi necessari per la sopravvivenza di Sanchez. Decisivi i voti dei partiti indipendentisti catalani che non avendo ottenuto alcuna apertura dal governo sulla questione catalana, hanno negato il loro appoggio a Sanchez.

La vicepresidente del governo, Carmen Calvo, ha recentemente riconosciuto che la legislatura, che dovrebbe concludersi nel giugno 2020, potrebbe essere più breve del previsto se il bilancio non fosse approvato dal Parlamento. Il leader socialista, lasciando l'emiciclo, non si è pronunciato al riguardo. Le probabili elezioni anticipate si svolgeranno in una situazione di rinnovata tensione sulla Catalogna con il processo contro l'ex vice presidente del governo catalano Oriol Junqueras e altri 11 secessionisti accusati di sovversione, ribellione e malversazione per la dichiarazione d'indipendenza dell'ottobre 2017.

ERC e il PDeCAT hanno sostenuto che il governo non sta procedendo con tavoli di dialogo per risolvere quello che essi chiamano il "conflitto" politico in Catalogna e hanno sollecitato maggiori investimenti statali in quella comunità autonoma in base alla sua importanza nel prodotto interno lordo spagnolo. Il clima di contrapposizione potrebbe rafforzare il nuovo partito di estrema destra Vox che si è affermato alle recenti elezioni regionali in Andalusia.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.