Il Galles passa all'Olimpico 26-10, seconda sconfitta azzurra

Sergio Parisse Ansa

Sergio Parisse Ansa

L'Italia gioca, soffre, tiene il campo ma alla fine è costretta a cedere il passo ai Gallesi, nella la seconda gara di questa edizione del Sei Nazioni. Gli azzurri vanno subito sotto, ma provano una reazione nel finale di primo tempo grazie alla meta segnata da Abraham Steyn. Nella ripresa il Galles ha faticato ad alzare i ritmi e l'Italia ha messo a segno tre punti con un calcio di Tommaso Allan. Torna dal primo minuto Nicola 'Bibi' Quaglio dopo l'ultima apparizione in maglia azzurra a Chicago, nel primo test match di novembre 2018 contro l'Irlanda: il pilone del Benetton sostituisce il collega di reparto Andrea Lovotti, ai box anche lui per l'influenza.

GALLES: 15 Liam Williams, 14 Jonah Holmes, 13 Jonathan Davies, 12 Owen Watkin, 11 Josh Adams, 10 Dan Biggar, 9 Aled Davies, 8 Josh Navidi, 7 Thomas Young, 6 Aaron Wainwright, 5 Adam Beard, 4 Jake Ball, 3 Samson Lee, 2 Elliot Dee, 1 Nicky Smith. Lo stesso mediano d'apertura azzurro non riesce nella conversione da posizione defilata; il triplice fischio del direttore di gara Mathieu Raynal chiude così il match sul 26-15 in favore degli ospiti. Nel primo tempo non abbiamo avuto palla, abbiamo fatto fatica sui punti d'incontro, però di fronte avevano una signora squadra come il Galles. Alla presenza di un folto pubblico che ha gremito tutta la tribuna centrale, con presenze da tutta Italia per questo evento. "C'è ancora spazio tra noi e loro e dobbiamo continuare a lavorare per colmarlo", prosegue il ct. Poi è battaglia in campo, l'Italia non è cinica, ma lotta su ogni centimetro di terreno, il Galles intuisce il pericolo e chiama alle armi i suoi pezzi grossi: dentro Alun Wyn Jones, Anscombe, Amos, Moriarty, gli eroi di Parigi della settimana prima, per dare solidità al gruppo e dribblare le paure. Dobbiamo vincere questa guerra, nonostante abbiamo perso un'altra partita, ma niente è impossibile. Niente è difficile, il nostro futuro ci riserverà grandi sfide.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.