Bocciata la Tav Torino-Lione: "Ci sono perdite per 7 miliardi"

Aeroporto di Firenze, Toninelli:

Aeroporto di Firenze, Toninelli: "Rischio infrazione Ue, no a soldi a fondo perduto"

La Tav - si legge ancora - avrebbe un impatto sulle finanze pubbliche degli Stati interessati superiore alla sola somma dei costi di investimento e di gestione: a questi devono infatti essere sommate le minori accise che - si legge nell'analisi costi-benefici del Ministero delle infrastrutture e trasporti - portano il bilancio complessivo da 10 a 11,6 miliardi (flussi attualizzati) nello scenario "realistico" e a 16 miliardi in quello "Osservatorio2011".

Il ministro dei Trasporti ha detto di aver analizzato "il dossier e penso che rappresenti, purtroppo, e sottolineo purtroppo, un grandissimo disastro perché tra inchieste giudiziarie, tra progetti fallimentari, sbagliati, che sono stati cambiati, imprese in crisi.io non so come peggio di così si poteva fare. Una cifra che scende appena a 7 miliardi se si considera uno scenario più 'realistico' di crescita dell'economia, dei traffici e di cambio modale".

Da parte sua Toninelli commenta in una nota: "I numeri dell'analisi costi benefici sulla Tav sono estremamente negativi, impietosi, ora deciderà il governo". Le conclusioni della Commissione stabiliscono dunque che "il valore attuale netto economico ossia la perdita di benessere - differenza tra costi sostenuti e benefici conseguiti - conseguente alla realizzazione dell'opera risulta pari a 7 miliardi", che nella migliore delle ipotesi scenderebbe a 5,7 miliardi e nella peggiore a 8 miliardi. Fonti Mit in giornata hanno precisato che "il professor Coppola non ha partecipato, in specifico, alla stesura della relazione sulla analisi costi-benefici Torino-Lione".

La seconda, relativa ai passeggeri, determina un beneficio positivo pari a 1,3 miliardi. "Infine, il minor gettito da accise è considerato un costo anche nelle linee guida francesi e comunque c'è un ampio consenso internazionale attorno a questa scelta metodologica, sulla quale non mi sarei comunque mai sognato di forzare o comprimere la totale libertà dei tecnici da me incaricati". "La sua attivita' professionale si legge sempre sul suo curriculum si e' svolta prevalentemente nel settore della pianificazione delle infrastrutture di trasporto, con particolare attenzione agli aspetti legati alla simulazione e alla valutazione degli impatti socioeconomici e territoriali".

(Teleborsa) - Realizzare la TAV potrebbe costare fino a 12 miliardi e restituire una redditività negativa. Lì si dice che è difficile determinare in modo netto quanto costerebbe lo stop del progetto, quantificando la spesa in un massimo di 1,3 miliardi. "La valutazione negativa della Torino-Lione che emerge dall'analisi, voglio dirlo in modo chiaro, non è contro la Ue o contro la Francia", sottolinea Toninelli, aggiungendo che "la decisione finale, come è naturale che sia, spetta ora al Governo stesso nella sua piena collegialità". "Così almeno uno non creerà opinioni e giudizi sul nulla ma su dei dati scientifici". In pratica, spiega il testo, se venisse realizzata la Tav, in media, in un giorno, "la durata dei viaggi dei veicoli tra Milano e Parigi si ridurrebbe di 2 minuti e 20 secondi; quelli tra Milano e Lione si accorcerebbero di 1 minuto e 20 secondi e il tempo di attraversamento della tangenziale di Torino diminuirebbe di circa 5 secondi".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.