Richiamato a Parigi l’ambasciatore francese in Italia

Christian Masset

Christian Masset

Alta tensione tra Roma e Parigi.

Ha spiazzato tutti la decisione del governo francese di richiamare l'ambasciatore di Francia in Italia, Christian Masset. Hanno costruito insieme l'Europa e hanno operato per la pace. "Tutti questi atti creano una situazione seria che mette in discussione le intenzioni del governo italiano nei confronti della sua relazione con la Francia", prosegue la nota del Quai d'Orsay. L'amicizia franco-italiana e' piu' che mai indispensabile per raccogliere le nostre sfide di questo XXI secolo.

Sono numerosi i fronti di scontro aperti negli ultimi mesi tra Roma e Parigi: dalla gestione delle frontiere e dell'immigrazione alla crisi in Libia, dalla polemica 5 Stelle sull'utilizzo del franco Fca in alcuni Paesi africani ex colonie francesi fino all'estradizione dell'ex terrorista Cesare Battisti. "Alla luce di questa situazione senza precedenti, il governo francese ha deciso di richiamare l'ambasciatore francese in Italia per consultazioni". Il vicepremier italiano Matteo Salvini replica: "Non vogliamo litigare con nessuno, non siamo interessati alle polemiche". Sostiene che lui e gli altri ministri sono pronti a vedere il presidente della Repubblica francese e non risparmia stoccate a Parigi: "Disponibilissimi a incontrare il presidente Macron e il governo francese, sederci a un tavolo e affrontare, per quanto riguarda le mie competenze, tre questioni fondamentali". Il Viminale ha già contattato i francesi, chiedendo rispetto e ragionevolezza. Ricordiamo gli ultimi casi di "invasione", quando gendarmi francesi si sono introdotti nel nostro territorio, fatto che poteva essere considerato "atto armato ostile" con tutte le conseguenze del caso.

"Per diversi mesi la Francia eè stata oggetto di ripetute accuse, attacchi infondati e pretese assurde", ha aggiunto il governo francese, definendo gli attacchi "senza precedenti" dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.

Parigi lancia di conseguenza un appello all'Italia, affinché agisca al fine di "ritrovare il rapporto di amicizia e di rispetto reciproco all'altezza della nostra storia e del nostro destino comune". Violano il rispetto della scelta democratica fatta da un popolo amico e alleato. E' da un po' di tempo che tra Francia ed Italia i rapporti non sono dei migliori, forse anche perchè in passato la Francia aveva potuto disquisire ed agire in faccende prettamente italiane senza mai ricevere, a torto o ragione "rimproveri".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.