Conte la spunta sui migranti con Salvini, dieci dai valdesi

Sicilia Mondo

Sicilia Mondo

Lunedì mattina, dopo le 12, i sindaci saliranno a Palazzo Chigi dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, cercando di trovare una sponda su queste richieste di chiarimento tecnico dopo che ancora oggi il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, ha nuovamente escluso ogni possibilità di modifica. Davvero siamo convinti che stavolta Germania e Francia accoglieranno 60 persone a testa, il Portogallo 20, Olanda, Lussemburgo e Irlanda 6, Romania 5 e Italia 10?

Nelle querelle interviene anche il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, "capofila" della protesta nei confronti del ministro dell'Interno. Come sapete la chiesta Valdese ha dato la disponibilità ad accogliere famiglie, bambini, nuclei famigliari, poco più di dieci persone che verranno ospitate a loro cura, senza oneri a carico dello Stato italiano.

Su Twitter, infatti, è stato rilanciato un suo lungo articolo per la versione online della rivista (datato maggio 2018) che parla principalmente delle "associazioni cattoliche e della sinistra che si spartiscono il business dell'immigrazione". E alla fine fonti leghiste fanno sapere che è "molto soddisfatto" perché "il governo è compatto sulla linea rigorosa, porti chiusi, lotta agli scafisti e alle ong".

"Non essendo interessato a questioni politico elettorali ma volendo semplicemente incontrare il ministro in veste di sindaco per appuntare le ansie, le difficoltà di una comunità e quindi per raccontare un pò del mio territorio non andrò alla sua iniziativa - spiega Mandis - ma avrò comunque cura di predisporre un dossier con le principali difficoltà che il nostro territorio e i cittadini vivono e di inviarlo al ministro affinché anche egli possa conoscere il comune e il territorio della Marmilla".. E non si correva il rischio di ritrovarsi senza gli uni e gli altri dopo aver esaurito del tutto anche la stagione della sostituzione della classe politica con quella dei tecnocrati. Se manterranno impegni sui 200 migranti che avevano promesso di ricollocare, allora potranno esserci nuovi arrivi. Anche senza attendere che si compia il Congresso del Pd. Lo rivendica il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in un video su Facebook. "Io non cambio idea, anzi faccio due passi in avanti - è tornato a sottolineare dopo il vertice Salvini - Non ci sarà nessun arrivo in Italia finché l'Europa non rispetterà gli impegni presi (a parole) con l'Italia, accogliendo i 200 immigrati sbarcati in estate tra Pozzallo e Catania che dovevano già essere ricollocati".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.