Baglioni contro il governo sui migranti: siamo alla farsa

Bisio Baglioni e Raffaele durante la conferenza stampa

Bisio Baglioni e Raffaele durante la conferenza stampa

"Non credo che un dirigente politico di oggi - ha proseguito il cantautore - abbia la capacità di risolvere il problema, ma almeno serve la verità di dire: è un grave problema, dobbiamo tutti metterci nella condizione di risolverlo". Credo che le misure messo in atto da questo governo ma anche di quelli precedenti non siano all'altezza della situazione ma ora la grana è grossa. Il problema non si elimina bloccando in mare 50 migranti. "Ci auguravamo appunto che il movimento non cadesse in mano all'illegalità, allo sfruttamento, alla non gestione".

"Il nostro paese, ma non solo, è terribilmente incattivito nei confronti dell'altro. E, in attesa che venga confermata la presenza della rinnovata coppia Raf e Umberto Tozzi (anche loro con un tour in programma), sono i giorni decisivi per fissare l'arrivo di Fedez". "Per questo ho voluto accanto a me fratello Sole e sorella Luna, Claudio Bisio e Virginia Raffaele". "Sarà un Festival tutto italiano", ha detto Baglioni rispondendo alle domande dei cronisti. "Con altri stiamo valutando la performance, comunque ci saranno almeno due ospiti cantanti a serata".

Sul palco ritorneranno anche i conduttori di Sanremo Giovani Pippo Baudo e Fabio Rovazzi. Ho proposto di fare con loro Pippo, Pluto e Paperino, ma non so se andrà in porto. Claudio Baglioni in conferenza stampa svela il suo Sanremo 2019 con ironia e garbo. Anche se uno spazio aperto rimane per Checco Zalone, "se torna in tempo dal Kenya dove sta girando un film". "Faremo qualche tributo e omaggio, potremmo diventare il Quartetto Cetra". "Insomma pensiamo a forme di spettacolo integrabili al concorso canoro". "Se l'anno scorso il motto del 68mo Sanremo era l'immaginazione al festival, quest'anno per l'edizione 69 sarà l'armonia al festival", sottolinea.

E' un primatista del Festival di Sanremo, perché l'anno scorso ha fatto gli ascolti migliori degli ultimi 13 anni così la nuova direttrice di Rai 1, Teresa De Santis, accoglie Claudio Baglioni, Direttore Artistico del Festival di Sanremo 2019, alla conferenza stampa di stamane. "Avremmo dovuto fare Zelig insieme, ma non è successo". Così una sera l'ho voluta incontrare: lei era afona, mi disse che aveva urlato tanto contro un uomo. Raffaele spiega: "Confermo che non abbiamo mai lavorato insieme, lo stimo da sempre, perché io ero piccola e lui lavorava già".

Il 69mo si annuncia un Festival variegato per stili e generi musicali, che alternerà brani tipicamente sanremesi ad altri decisamente più atipici; il palco sarà più grande rispetto agli scorsi anni e l'orchestra tornerà nella fossa tradizionale del Festival di Sanremo. "La regola di ingaggio è quella che il festival sia l'occasione per cui un ospite arriva e porta qualcosa, e non prende solamente - chiarisce - Sono sempre perplesso quando vedo che qualcuno arriva a scopo promozionale senza che ci sia un'interazione con il cast e la musica. Aspetto ancora proposte, per ora non ce ne sono, quindi il Festival si mantiene nella sua idea autarchica della musica italiana". "Canta che ti passa, lascia che di sicurezza, immigrazione e terrorismo si occupi chi ha il diritto e il dovere di farlo?"

Questione Carone-Dear Jack: Baglioni esprime rammarico ed afferma che non c'è nessuna censura ma solo una scelta artistica, forse opinabile ma in buona fede.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.