Fraccaro, quorum referendum?Decidono Camere,non io o Salvini

Referendum propositivo Salvini contro i 5Stelle

Referendum propositivo Salvini contro i 5Stelle"Il quorum è necessario. Fraccaro"Il contratto prevede che sia cancellato

"Altrimenti qui si alzano in dieci la mattina e decidono cosa fare" Con queste dichiarazioni diffuse in serata dal ministro dell'Interno Matteo Salvini si è creata un'altra frattura all'interno del governo Lega-M5S. Non a caso, quindi, è il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro a esporsi e tenere il punto.

Il tema questa volta è quello della legge costituzionale sul referendum propositivo presentato dai grillini, che sarà all'esame della commissione Affari costituzionali della Camera il 16 gennaio. Saranno le Camere, non il ministro Salvini né il ministro Fraccaro, a deliberare in merito al quorum, con la consapevolezza che le riforme richiedono quanto meno il tentativo di costruire il maggior consenso possibile e di ascoltare tutti, soprattutto le opposizioni. "E, anzi, io sono contento perche' finalmente si sta parlando di questo argomento che per M5s non era neanche da affrontare".

La Lega non intende inserire il quorum nella riforma costituzionale che introduce il referendum propositivo. Ora Salvini però frena. I democratici presenteranno ben 67 emendamenti e due riguardano proprio l'introduzione del quorum: si propone di usare come soglia la metà più uno dei votanti registrati alle ultime elezioni politiche o, in alternativa, che i sì siano almeno un quarto degli aventi diritto al voto. "Sul referendum propositivo - spiega Ceccanti - è certo avventuristico non prevedere un quorum minimo".

Sulla stessa linea anche il presidente del Senato, Elisabetta Casellati in un'intervista al Corriere della Sera: "Gli strumenti di democrazia diretta ci sono e hanno sempre rappresentato un arricchimento". Ma stamattina - alle 10 sono scaduti i termini per la presentazione degli emendamenti - non e' stato presentato.

Chiede un quorum anche Federico Fornaro di Leu che sottolinea: "Alla Camera la maggioranza è largamente favorevole alla presenza di un quorum per la validità del voto". Mentre Riccardo Magi di +Europa insiste sulla "necessità di porre limiti chiari alle materie su cui sarà possibile attivare il referendum, di prevedere un giudizio di costituzionalità preventivo e di escludere il "ballottaggio finale" tra la proposta popolare e l'eventuale controproposta formulata dal Parlamento". "E' già successo con decreto sicurezza e stop alla prescrizione". I quali si coalizzerebbero per sfruttare quell'isolamento nelle urne e ribaltare leggi scomode e imporre norme a proprio uso e consumo "cammellando" le piccole minoranze di elettori che riescono a controllare.

Ma l'abolizione del quorum e' da sempre una battaglia pentastellata ed e' presente anche nel Contratto gialloverde.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.