Brasile, Bolsonaro già nella bufera

Brasile Bolsonaro alla guida del Paese

Brasile Bolsonaro alla guida del Paese

Fra i militari che accompagneranno Bolsonaro nella sua nuova avventura al potere, spicca il vice Hamilton Mourao, che ha studiato nella stessa accademia militare di Agulha Negras dove s'è formato il nuovo Presidente.

"Cambiamo il destino del Paese".

Jair Bolsonaro ha ufficialmente assunto la carica di presidente del Brasile. Tuttavia, come riporta The Jewish Press, venerdì 28 Netanyahu aveva dichiarato, in un incontro con i rappresentanti delle comunità ebraiche brasiliane, che Bolsonaro gli aveva detto: "La questione non è se, ma quando avverrà".

Insomma, Bolsonaro sta cercando di far credere ai brasiliani che lo slogan della sua campagna elettorale "Brasil acima de tudo" non è lo scimmiottamento del "make america great again" di Trump o ancor peggio del "Deutschland über Alles" che fu l'inno della Germania nazista, ma per i suoi oppositori "E' chiaro che quello sopra è il governo ultraliberista di Trump". Bolsonaro, che aveva vinto le elezioni dello scorso ottobre, è considerato un estremista di destra: ha più volte espresso opinioni populiste, sessiste, omofobe, misogine, anti-ambientaliste e ha rimpianto i tempi della dittatura.

La prima legge approvata dal neo governo toglie il controllo dei confini delle riserve dalla gestione dell'associazione Funai (Fondazione Nazionale per gli Indigeni) e l'assegna al ministero dell'Agricoltura affidato a Tereza Cristina, membro nonché leader della Bancada Ruralista: gruppo parlamentare che sostiene gli interessi delle lobby agricole. Nel suo nuovo esecutivo spiccano due nomi; il primo è il ministro dell'Economia Paulo Guedes, ultraliberista, ex Chicago Boys, per far cassa vorrebbe privatizzare tutto, dalle grande banche pubbliche alla compagnia petrolifera Petrobras, che si sta rimettendo in sesto dopo gli scandali di corruzione. "Il Brasile tornerà a essere un Paese libero dalle catene ideologiche", ha detto l'ex militare nel suo discorso di insediamento, scagliandosi poi contro la corruzione politica e i "Nemici della Patria", ovvero le componenti di sinistra. Oggi a Brasilia un primo segnale c'è stato.

E lo stesso Bolsonaro, anche se durante il suo discorso inaugurale ha detto di aver fatto "la campagna elettorale più economica della storia" ha un grosso problema con lo scandalo delle fake news emerso proprio in campagna elettorale. "Gli Stati Uniti sono con te!".

Recommended News

  • Europa in rosso, pesa effetto Apple

    Tra le migliori Blue Chip di Piazza Affari, bilancio decisamente positivo per Telecom Italia, che vanta un progresso dell'1,14%. Perde terreno il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che scambia a 44,87 dollari per barile, con un calo dell'1,19%.
    Ultrà morto, sequestrata auto a Napoli. Controlli su altre due vetture

    Ultrà morto, sequestrata auto a Napoli. Controlli su altre due vetture

    Dopo averlo riconosciuto lo avrebbe sollevato e caricato su un'auto e a quel punto Belardinelli gli avrebbe detto di stare bene. Gli investigatori stanno quindi lavorando sulle immagini di auto che si allontanano subito dopo.
    L’attacco di Romney a Trump:

    L’attacco di Romney a Trump: "È evidente che non è all’altezza"

    E "l'America è più forte" quando è alleata ad altre nazioni, prosegue, sottolineando che "vogliamo un'Europa unita e forte, non un'unione disintegrata".
  • Migranti, la volontaria Sea Watch: 'Come italiana provo imbarazzo assurdo'

    Migranti, la volontaria Sea Watch: 'Come italiana provo imbarazzo assurdo'

    Da qui il motivo per cui la nave è stata costretta a navigare oltre, e cercare rifugio nelle acque territoriali maltesi ". L'internvento si chiude con la linea che ha sempre caratterizzato il vicepremier leghista: "Meno partenze, meno morti".
    Sparito nel nulla l'ambasciatore nordcoreano a Roma

    Sparito nel nulla l'ambasciatore nordcoreano a Roma

    Nel caso di Thae, l'educazione e un migliore futuro per i figli furono le cause primarie menzionate per la diserzione. Seul non ha ancora ricevuto la conferma ufficiale della notizia, ha detto la presidenza sudcoreana.

    Recensione Bristol Fighter T

    Questo modello è generalmente classificato come supercar e viene offerto con una vasta gamma di funzionalità. La vettura è una due posti ed è dotata di una cellula di sicurezza per proteggere conducente e passeggero.
  • Assicurazioni auto: nel 2019 1,2 milioni di automobilisti pagheranno di più

    Assicurazioni auto: nel 2019 1,2 milioni di automobilisti pagheranno di più

    Seguono nella classifica della maglia nera il Lazio (4,95 per cento), Marche (4,87 per cento) e la Toscana (4,87 per cento). Riguardo all'età media di chi vedrà un peggioramento della propria classe di merito, invece, essa si attesta sui 46 anni .
    Luca Tacchetto scomparso in Burkina Faso: l'apprensione della famiglia

    Luca Tacchetto scomparso in Burkina Faso: l'apprensione della famiglia

    Le ultime foto di Luca ed Edith risalgono al 15 dicembre e sono state postate dalla giovane canadese sulla sua pagina Facebook . La famiglia Tacchetto , chiusa nell'attesa notizie, lascia trapelare solo una frase: " sono ore di angoscia ".
    Freccero:

    Freccero: "La Juventus vince perché ha occupato tutto il Var"

    "E' finita l'epoca di Berlusconi ed è finita l'epoca di Renzi", ha aggiunto Freccero riferendosi alla cacciata di Daniele Luttazzi dalla Rai - conduceva 'Satyricon' durante la campagna elettorale del 2001 - dopo il cosiddetto 'editto bulgaro'.
  • Benfica, Mourinho respinge l'offerta: non sostituirà Rui Vitoria

    Benfica, Mourinho respinge l'offerta: non sostituirà Rui Vitoria

    Poche settimane dopo la fine dell'avventura con il Manchester United , a bussare alla porta di José Mourinho ci ha pensato il Benfica , attualmente senza tecnico dopo l'esonero di Rui Vitoria .

    Al via i saldi invernali. In Sardegna partiranno sabato 5 gennaio

    Diffidare delle vetrine coperte da manifesti che non vi consentono di vedere la merce in vendita. Riepiloghiamo le date di inizio dei saldi invernali 2019 per tutte le regioni italiane.
    DS LAZIO, Ero sicuro Milinkovic sarebbe stato nostro

    DS LAZIO, Ero sicuro Milinkovic sarebbe stato nostro

    Negli ultimi anni, ovunque vada per la città, mi riconoscono, ma il calcio è un lavoro nel quale conta molto il presente. Ci sono stati dei momenti in cui ho pensato anche a questa scelta, soprattutto pensando alla famiglia.

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.