Assicurazioni auto: nel 2019 1,2 milioni di automobilisti pagheranno di più

RC Auto 22.800 i residenti in FVG che pagheranno di più nel 2019

RC Auto 22.800 i residenti in FVG che pagheranno di più nel 2019

Come di consueto l'anno nuovo porta nuovi propositi e progetti, certo, ma anche rincari di tasse e imposte: salirà il costo del gas ad esempio, e quello di molte tasse patrimoniali, e in questo 2019 sarà ritoccata al rialzo anche l'assicurazione auto. Fanno parte dei 1,2 milioni di italiani che, avendo denunciato alle assicurazioni un sinistro con colpa, vedranno aumentare la propria classe di merito e di conseguenza il costo dell'Rc auto.

Come spiegato dagli autori dello studio, secondo l'indagine commissionata all'istituto di ricerca mUp Research, lo scorso anno la RC auto è stata una delle voci di spesa che ha inciso di più sul bilancio delle famiglie ed è quella sulla quale nel 2019 si cercherà di risparmiare maggiormente. In termini percentuali si tratta del 3,83% del campione analizzato: il dato è in diminuzione di quasi il 10% rispetto al 2017, quando ad aver denunciato sinistri con colpa erano stati il 4,22% degli automobilisti.

Guardando alle caratteristiche sociodemografiche del campione calabrese, emerge che fra gli uomini hanno denunciato sinistri con colpa l'1,40% del campione, mentre tra le donne la percentuale è più alta, pari al 1,75%. Il dato risulta superiore alla media nazionale (3,83%); la buona notizia, però, è che il valore regionale risulta in calo rispetto all'anno precedente, quando la percentuale di automobilisti lombardi che erano ricorsi all'assicurazione per un sinistro con colpa era pari al 4,84%. "Secondo i risultati dell'indagine, nel 2018 sono oltre 11 milioni gli automobilisti che sono riusciti a ridurre la spesa trovando un'offerta migliore". Riguardo all'età media di chi vedrà un peggioramento della propria classe di merito, invece, essa si attesta sui 46 anni.

Prezioso anche sapere che, se si causa un incidente con risarcimento diretto (Modulo blu della constatazione amichevole), l'automobilista può pagare il danno, prevenendo l'aumento della Rca che si ripercuote negativamente pure negli anni a venire. In base alla professione dichiarata poi ci sono gli impiegati e gli insegnanti. Seguono nella classifica della maglia nera il Lazio (4,95 per cento), Marche (4,87 per cento) e la Toscana (4,87 per cento). Se si prende in considerazione la media nazionale, cifre piuttosto elevate anche per il personale medico e i liberi professionisti. Sono stati registrati in Molise (1,13 per cento), Calabria (1,52 per cento) e Basilicata (1,53 per cento). Vi sono anche alcune zone dell'Italia dove le percentuali sono calate di molto e parliamo in particolare di Umbria (dal 6,22% al 4,53%), Basilicata (da 2,76% a 1,53%) e Friuli-Venezia Giulia (da 4,39% a 3,32%).

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.