AGCOM: 2,4 milioni di multa a TIM e Wind Tre

TIM, multa di 232mila euro dall'AGCOM: scarsa trasparenza con gli utenti

TIM, multa di 232mila euro dall'AGCOM: scarsa trasparenza con gli utenti

In particolare Tim è stata sanzionata con due delibere, una per 464mila euro e la seconda per 1,044 milioni di euro (per un totale di circa un milione e mezzo).

Adesso questa pratica commerciale non è più ammessa, ma, evidentemente, gli operatori fanno fatica ad adeguarsi, almeno sul piano della corretta informazione in merito ai costi che il nuovo corso impone alla clientela.

Giustizia è stata fatta grazie all'Associazione Garante per i diritti del Consumatore (AGCOM) che ha imputato a TIM e Wind la colpa di aver adottato una scarsa politica di trasparenza per le offerte. "A maggior ragione il diritto di recesso, che non può essere esercitato senza un'informazione esaustiva e chiara" concluder Dona.

L'Agcom, nella delibera fa un esempio puntuale: "una fattura decorrente dal 23 giugno avrebbe dovuto coprire il periodo fino al 22 luglio successivo; invece, applicando il calcolo quadrisettimanale, il periodo fatturato si sarebbe fermato al 20 luglio, con una erosione pari a 2 giorni".

Festeggia l'Unione nazionale consumatori, il cui presidente, Massimiliano Dona, parla di "ottima donazione" e di "legge del contrappasso", anche se "la multa è certo inferiore all'illecito guadagno ottenuto dalle compagnie telefoniche".

Come si calcola il rimborso - Per calcolarli basta sommare i giorni di differenza tra il totale di un mese intero e i 28 giorni del passaggio.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.