Ticinonline - Marsiglia, nove persone disperse

Marsiglia una giovane italiana sotto le macerie dei palazzi

Marsiglia una giovane italiana sotto le macerie dei palazzi

Dopo giorni di ricerca, infatti, il suo corpo è stato trovato in mezzo alle macerie e presto verrà consegnato ai genitori che da qualche giorno si sono trasferiti a Marsiglia nella speranza che la figlia fosse ritrovata viva. La notizia, che non è ancora stata confermata da fonti ufficiali, è stata rilanciata sui social. Il disastro potrebbe aver provocato tra le cinque e le otto vittime. L'altro, invece, era abitato da una decina di famiglie.

I vigili del fuoco di Marsiglia hanno proceduto alla demolizione controllata di una terza palazzina fatiscente in centro città, adiacente agli altri due edifici crollati: era pericoloso e rischiava a sua volta di crollare ad ogni momento. Tre delle sei vittime (quattro uomini e due donne), rinvenute dai soccorritori dopo ore di ricerche, sono state identificate solo nel primo pomeriggio di oggi 7 novembre. E' una interprete freelance, come è scritto nel suo profilo linkedin.

A ricordare la ragazza anche l'Università del Salento, dove si era laureata: "A nome mio e di tutta la comunità accademica dell'Università del Salento esprimo profondo cordoglio ai familiari e alle persone più vicine alla dottoressa Carpignano, che anni fa si era laureata in Lingue nel nostro ateneo e che, come tanti giovani di talento, aveva continuato a seguire i suoi sogni - dice il rettore Vincenzo Zara - Sogni che mai dovrebbero essere infranti". Il cameriere di un bar vicino ai palazzi crollati, è scoppiato in lacrime, e a un giornalista del posto ha spiegato: "Studiava da noi". Conosceva bene la ragazza di cui non si hanno notizie da ieri.

Una speranza che a questo punto si spegne.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.