Brasile: Haddad lancia ultimo appello contro Bolsonaro

Bolsonaro con la moglie Michelle dopo il voto a Rio de Janeiro

Bolsonaro con la moglie Michelle dopo il voto a Rio de Janeiro

Il presidente venezuelano si è congratulato con "il popolo" del Brasile "in occasione delle celebrazioni civiche" del secondo turno delle elezioni.

Determinanti per la vittoria di Bolsonaro sono stati i voti degli elettori cristiani evangelici, che con il neopresidente condividono le idee in materia di omosessualità e aborto. Sua è l'idea di ridurre i ministeri dagli attuali 23 ad un massimo di 15, così come la privatizzazione delle imprese statali o di quelle in perdita.

Bolsonaro ha sottolineato anche che "ogni cittadino, per godere dei suoi pieni diritti, deve ubbidire alle leggi e fare il suo dovere", e lo stesso vale per "qualsiasi persona che si trovi sul territorio nazionale, anche se non è cittadino brasiliano", che dispone comunque di "diritti inalienabili, come essere umano".

Un capitolo sul quale Bolsonaro usa il pugno duro ribadendo poi la protezione legale alle forze di sicurezza che uccidono criminali armati e sorpresi in flagranza di reato. "Se questa retorica si trasformerà in azioni politiche, la sua elezione a presidente del Brasile potrebbe rappresentare un enorme rischio per le popolazioni native e le quilombolas (le comunità dei discendenti dagli schiavi), le comunità rurali tradizionali, le persone Lgbti, i giovani neri, le donne, gli attivisti e le organizzazioni della società civile". Finalmente i popoli si stanno riprendendo la loro libertà e la loro sovranità", fa sapere Giorgia Meloni, facendo eco a quanto detto da Salvini: "Anche in Brasile i cittadini hanno mandato a casa la sinistra! L'ultimo sondaggio della Ibope attribuisce a Bolsonaro il 54% dei voti e ad Haddad il 46%, mentre l'ultima inchiesta demoscopica della Datafolha vede Bolsonaro al 55% ed Haddad al 45%. Molti commentatori lo hanno paragonato a Trump, ma Bolsonaro è molto più estremista.

Jair Bolsonaro, ex militare di 63 anni, si è distinto in campagna elettorale per le sue posizioni provocatorie su questioni chiave come aborto, migrazione, omosessualità e porto d'armi. La Casa Bianca ha fatto sapere che Donald Trump e Bolsonaro si sono impegnati a "lavorare fianco a fianco per migliorare le vite di americani e brasiliani". La star del calcio Neymar, che gioca in Francia con il Paris Saint-Germain, ha detto di auspicare che "Dio possa utilizzare (Bolsonaro) per aiutare il nostro Paese". Pochi rispetto ai quasi 20 punti di scarto che li dividevano nella prima tornata elettorale del 7 ottobre, ma forse troppi da recuperare nella sola giornata del voto.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.