Batistuta: "Icardi mi piace tanto, non si vede molto ma segna"

Presentato docu-film su vita Batistuta - Calcio

Presentato docu-film su vita Batistuta - Calcio

Gabriel Omar Batistuta a margine della presentazione del docufilm "El numero nueve", dedicato alla sua vita e presentato quest'oggi a Palazzo Vecchio a Firenze, fa un salto nel passato e torna sui suoi trascorsi in Serie A. "La prima partita che vidi quando venni in Italia per la prima volta per il torneo di Viareggio con una squadra argentina fu proprio Fiorentina-Roma allo stadio Franchi - ha ricordato -". L'ex attaccante si è poi voluto togliere un sassolino dalla scarpa: "Tenevo a diventare un dirigente viola, ma mi sono messo l'anima in pace". Nei 2 anni in giallorosso sono stato molto bene.

La sfida tra Fiorentina e Roma "che sono sempre state nel mio destino", il duello tra Messi e Cristiano Ronaldo "in cui prendo Leo" e la Juventus "che deve vincere la Champions League". "I romani sanno quanto amo Firenze, non per questo non mi rispettano, ho un ottimo rapporto con entrambe le città". In campionato sta faticando un po' di più ma la qualità non si discute. Il Cholito deve fare ancora la sua carriera. "Non mi è mai piaciuto mettermi in mostra ma quando mi hanno spiegato che con questo progetto potevo dimostrare ai bambini del mio Paese che si può realizzare i propri sogni allora ho detto sì - ha dichiarato l'ex bomber argentino - Ed è bello ricevere tanto affetto e rispetto specie a Firenze: pur vincendo pochissimo qui mi sono sempre sentito vivo ed è valsa la pena sacrificare le mie caviglie per tutto questo". Sta lavorando per quello che so e sta mettendo il suo impegno per lanciare la sua carriera, mentre Dzeko mi sembra un giocatore più affermato e più maturo. Gonzalo ha fatto bene ovunque. Solo perché è argentino (scherza, ndr).

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.