Moody’s taglia il rating dell’Italia: mancano riforme e il debito non cala

Moody’s taglia il rating dell’Italia mancano riforme e il debito non cala

Moody’s taglia il rating dell’Italia mancano riforme e il debito non cala

Una deviazione che comporta - si sottolinea - un deficit "significativamente piu' elevato rispetto alle attese".

"Il debito dell'Italia si stabilizzerà attorno al 130% del Pil nei prossimi anni anziché diminuire come previsto in precedenza da Moody's", afferma la agenzia di rating Moody's. "I tempi sono stretti, anche date le agenzie" di rating. Le possibilità di un'uscita dell'Italia dall'euro sono al momento "molto basse", ma potrebbero aumentare "se le tensioni fra il governo italiano e le autorità europee" sulla manovra e sugli impegni sui vincoli bilancio "dovessero subire una ulteriore escalation", si legge ancora nella nota. Quanto all'outlook stabile, secondo Moody's riflette i punti di forza del Paese: dal'economia ampia e diversificata agli ingenti avanzi delle partite correnti, agli investimenti internazionali nel Paese, all'alto livello di ricchezza delle famiglie italiane potenziale cuscinetto e fonte di possibile finanziamento per il governo. La scelta di Moody's di comunicare il downgrade questa settimana viene letta in parallelo alla prossima decisione di Standard & Poor's, attesa per venerdì, per non rischiare un effetto 'combinato'. "Mi dicono gli esperti che l'importante è che l'outlook sia stabile".

(Teleborsa) - Neanche i giudizi severi delle agenzie di rating fermano il Governo Conte. "Faccio esercizio yoga per superarli".

"Ho il decreto sicurezza e immigrazione che arriva in Parlamento, la legge sulla legittima difesa, l'autonomia, stiamo lavorando alla riforma della Fornero, alla flat tax, figurati se metto in discussione un governo su qualche codice o codicillo su cui i 5 stelle ci hanno ripensato": con queste parole il vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, è tornato a escludere una crisi di governo arrivando al Forum Coldiretti di Cernobbio. "E' una buona manovra e andremo fino in fondo".

E proprio a questo rilievo sembra rispondere il viceministro italiano Luigi Di Maio assicurando che "l'obiettivo dell'Italia e del suo Governo è ridurre il debito".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.