Manovra, oggi e domani Moscovici a Roma

Il ministro dell'Economia Giovanni Tria

Il ministro dell'Economia Giovanni Tria

"La strategia espansiva non è temeraria". Le nostre scelte non mettono a rischio i conti pubblici. Lo ha detto il commissario europeo per gli Affari economici, Pierre Moscovici, in conferenza stampa alla Rappresentanza Ue a Roma. Sulla manovra sono convinto - ha aggiunto - della stabilitá del nostro impianto. Non immagino l'Europa senza l'Italia e l'Italia senza l'Euro. "Una economia che non avanza abbastanza - ha aggiunto - rischia di avvitarsi". Inoltre implica il non rispetto degli impegni di riduzione del debito-Pil. Puntano a ridurre il debito. Il premier Conte ha presentato la situazione italiana ma aspettiamo il report della Commissione prima di reagire.

Il ministero dell'Economia potrebbe inserire considerazioni di carattere ancora più tecnico, come quelle che erano già state sviluppate nella precedente legislatura sui diversi metodi di calcolo dell'output gap, la distanza tra crescita effettiva e potenziale, per sostenere il diritto italiano ad ulteriori dosi di flessibilità. "Naturalmente gli italiani si pongono molto quesiti sull'euro - ha sottolineato Moscovici - ma dobbiamo fare di tutto affinché questo patrimonio comune sia consolidato e rafforzato, perché so quanto la questione delle ineguaglianze siano sentite". E' "la Commissione l'istituzione con cui l'Italia deve parlare", aggiunge la cancelliera tedesca, pur riconoscendo a Conte che alcune ipotesi di riforma che il governo intende varare "sono buoni esempi che vanno nella buona direzione".

"Calamandrei riconosceva il ruolo del presidente della Repubblica come "custode della Costituzione", in una funzione di "responsabile vigilanza costituzionale" e dichiarava il suo appoggio al messaggio del nuovo presidente [Gronchi] "nel quale - cito - si esprime una onesta ed energica volontà di raddrizzamento del timone costituzionale..."

Roma, 19 ott. (AdnKronos) - "Le regole ci sono". E in questo momento il governo italiano non ha sponde.

"Il reddito di cittadinanza - precisa Tria - è una misura per consentire alle componenti più vulnerabili della nostra società di tornare a contribuire attivamente sul mercato del lavoro con un tratto chiaro: investiamo su di te se ti impegnerai".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.