Pensione anticipata quota 100: le quattro finestre d’uscita

Pensioni, a febbraio parte quota 100. E c'è l'accordo sulla pace fiscale

Pensioni, a febbraio parte quota 100. E c'è l'accordo sulla pace fiscale

In questo caso, pur raggiungendo i 38 anni di versamenti complessivi necessari per rientrare a 62 anni nella quota 100, il lavoratore potrebbe vedersi escluso dal provvedimento e costretto ad attendere la maturazione della pensione anticipata o di quella di vecchiaia. Si tratta del periodo che va dalla maturazione del diritto alla pensione all'effettiva uscita dal lavoro. Nella legge di bilancio invece entrerà sicuramente il cosiddetto raffreddamento del meccanismo di indicizzazione degli assegni alti.

Archiviare uno degli archi portanti della riforma Fornero, le soglie minime di età per andare in pensione, potrebbe portare a circa 18mila pensionamenti da Sarzana a Ventimiglia secondo le stime dell'Inps di Genova, ricavabili da dati ponderati sul totale nazionale individuato dall'Istituto di previdenza sociale ma "mediati" da alcune caratteristiche specifiche del territorio ligure, come l'età media più elevata rispetto alla media italiana. E' quanto si legge nella nota di Palazzo Chigi dopo che ieri il Consiglio dei Ministri, su proposta del Presidente Giuseppe Conte e del Ministro dell'economia e delle finanze Giovanni Tria, ha approvato il disegno di legge relativo al bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e al bilancio pluriennale per il triennio 2019 - 2021.

Per il reddito e la pensione di cittadinanza è previsto un maggiore costo per lo Stato di circa 6,47 miliardi di euro nel 2019.

"Nei primi tre mesi del 2019 partiranno il reddito di cittadinanza e la quota 100 che supererà la legge Fornero". Ma la buona notizia è che il governo per risparmiare sulle risorse statale e rendere più sostenibile la misura non si avvarrà di penalizzazioni sull'assegno pensionistico di chi ne fruirà.

Giovedì, 18 ottobre 2018, il Ministro del Lavoro, Luigi di Maio, ha incontrato gli esodati lasciati senza tutele dalla Legge Fornero. "La situazione dello spread è temporanea, non è destinata a restare così". Il capitolo pensioni della legge di Bilancio inizia a delinearsi, anche se le norme dettagliate in realtà devono essere ancora scritte; e in campo previdenziale - come dimostrano anche le esperienze passate - i dettagli possono essere decisivi.

In sostanza, da febbraio scatterà la quota 100 che permetterà di andare in pensione a 62 anni con 38 anni di contributi e successivamente - nelle intenzioni del governo - sarà prevista l'uscita dal mondo del lavoro con la quota 41, ovvero almeno 41 anni di contributi versati a prescindere dall'età, due in meno di quanto attualmente previsto dalla normativa in vigore (43 anni per i lavoratori uomini che hanno iniziato a lavorare precocemente).

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.