Finale Supercoppa Italiana: Trento - Azimut Modena

Volley, Modena conquista la Supercoppa. Trento battuto al quinto set

Volley, Modena conquista la Supercoppa. Trento battuto al quinto set

Ovviamente modenese. È l'Azimut di Julio Velasco, tornato in Emilia dopo ben 12 anni, a trionfare nella due giorni del Pala Barton. Il primo set mostra a tutti la forza del collettivo rispetto alla classe individuale, non sono certo questi i valori assoluti a cui assisteremo durante la stagione perchè i margini di miglioramento sono infiniti, ma vedere la Diatec surclassare in tutti i fondamentali la Sir ha stupito tutti e questo va detto. Per il club della presidente Pedrini si tratta della quarta affermazione nella competizione. Cucine Lube: battute sbagliate 18, ace 4, muri vincenti 7, 50% in attacco, 39% in ricezione (23% perfette). Ha prevalso come già scritto in precedenza la volontà di superare l'avversario nei momenti topici della gara. Tra i singoli Ivan Zaytsev, capitano dei vincitori, si fa rimpiangere dai suoi ex tifosi con 25 punti, mentre sull'altro fronte non basta la prova maiuscola di Aaron Russell. MVP della manifestazione il neo regista americano di Modena Micah Christenson, abile a distribuire il gioco nella maniera migliore e a mettere qualche punto pesante. Gli attacchi di Perugia, invece, sono spesso difesi da un eccezionale Grebennikov che appare già in splendida forma e soprattutto integrato alla perfezione nei meccanismi di una squadra tutto sommato nuova.

Ma Trento ribalta la situazione e gira il punteggio dalla sua parte sul 25 a 24 grazie ad un tocco del suo muro che l'arbitro non vede.

Anche nella seconda frazione di gara l'avvio è equilibrato poi sono gli aces a fare la differenza: ne mette a segno due pesanti Bednorz, consentendo ai canarini di abbozzare una prima fuga (6-10).

Trento, con le spalle al muro, è chiamata ad una reazione convincente. Lisinac e Russell sono scatenati (12-6) e la ricezione ospite va a corto di fiato. La stoccata che riapre la contesa è di Kovacevic (25-16).

Alla ripresa però il muro di Uros e quello di Lisinac aumentano il gap (22-16), prima che Leon cerchi di ricompattare la situazione (22-19, tempo di Lorenzetti). Modena appare come stordita e non riesce a reagire. L'attacco terminato out da parte di Holt rimanda la sfida al tie break.

Qui entra in gioco Velasco, che invoca la famosa garra sudamericana.

Anzani, giocatore della Azimut Leo Shoes Modena, ha vinto la Supercoppa italiana di volley. N.e. Benvenuti, Van Der Ent, Pinali, Keemink All.

ITAS TRENTINO: Giannelli 3, Vettori 9, Lisinac 6, Candellaro 5, Russell 9, Kovacevic 15, Grebennikov (libero), Van Garderen, Nelli 1. Non entrati Daldello, De Angelis.

Julio Velasco (Allenatore Azimut Modena)- "I giocatori se lo sono meritato, sono stati bravissimi a rimanere in partita dopo aver perso male terzo e quarto set, questo vuol dire che abbiamo giocatori con la testa giusta, capaci di giocare una palla alla volta con pazienza, senza farsi condizionare".

DURATA SET: 32', 25', 25', 25', 17'; tot.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.