MotoGp, Marquez trionfa in Thailandia davanti a Dovizioso e Vinales

Jarvis gela Valentino Rossi

Jarvis gela Valentino Rossi

Anche sul tracciato del Burinam Marc Marquez continua a fare la differenza ed a vincere. Al 3° posto si è piazzato Maverick Vinales, che al traguardo ha preceduto Valentino Rossi. A partire dalla prima casella della griglia di partenza era Marc Marquez, con lo spagnolo che ha ingaggiato un duello bellissimo con Andrea Dovizioso negli ultimi giri, riuscendola a spuntare.

Ha pennellato le curve del Buriram con una maestria unica, ha messo in scena un valzer di incroci pericolosi con il Dovi, atteso il momento opportuno per assestare il tocco magico finale alla curva 12, con un sorpasso all'interno da vedere e rivedere altre cento volte al replay. Inizialmente il ritmo della corsa è stato più lento del previsto, proprio per il pericolo del consumo degli pneumatici. Che oltre ad essere gratis è anche legale visto che le emittenti hanno acquistato nei rispettivi paesi i diritti per mandare le immagini della gara. Tuttavia era evidente che sia Marquez che Dovizioso avevano qualche decimo in più rispetto al pilota della Yamaha.

Quello che è certo è che la Ducati e la Honda sono ancora le sole a potersi giocare la vittoria, con le Yamaha, seppur parzialmente ritrovata, ancora lontana per dire la propria. Protagonisti Crutchlow, Vinales, Rins, Pedrosa e Zarco. Non nasconde la sua amarezza Andrea Dovizioso per aver perso il Gp nelle ultime curve dopo aver condotto in testa tutta la gara.

GIRO 12/26 - La gara deve entrare ancora nel vivo, con Dovizioso, Marquez e Rossi che stanno palesemente risparmiando le gomme in vista della seconda parte decisiva. L'azzurro deve recuperare 26 punti su Jorve Martin (204) ma deve stare attento al ritorno di Fabio Di Giannantonio (175). Dai riscontri non risultano fratture, anche se Lorenzo viene poi portato all'ospedale di Buriram per verificare, con ulteriori controlli, che non sussistano microfratture al polso. Ho sentito che la moto andava bene, però sulla carta non sono cose che dovevano fare una gran differenza. Buon sesto posto per Andrea Iannone, sesto su Suzuki a 0.331.

Il pilota della Honda stacca così di 77 punti Dovizioso in classifica.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.