Ue, Borghi: "Moscovici? E' questa Europa un problema per l'Italia"

Francois Lenoir  Reuters

Francois Lenoir Reuters

Chi pensa che si possano rilanciare gli investimenti aumentando il deficit, ha aggiunto in conferenza stampa a Parigi, dice "una bugia". "Questo è il governo che ha il più alto consenso in Europa e viene trattato così da commissari europei che probabilmente tra 6-8 mesi non esisteranno più perché i cittadini manderanno a casa buona parte del'establishment europeo". Poi l'affondo: "C'è da mettersi le mani nei capelli quando si vede che i migliori testimonial della propaganda anti-Ue sono proprio quelli che dovrebbero governare l'Unione". Parole che non sono affatto piaciute al vicepremier Luigi Di Maio, che non ha perso tempo per replicare a Moscovici: "L'atteggiamento da parte di alcuni commissari europei è inaccettabile, veramente insopportabile".

Ha poi lanciato un nuovo appello affinché il nostro Paese riduca il debito per il suo stesso interesse. "Certo, non dobbiamo esagerare, chiaramente non c'è Hitler, forse dei piccoli Mussolini.". "La storia, come diceva Raymond Aron, è tragica, bisogna evitare che sprofondi nelle sue ore più buie", ha aggiunto, sottolineando tuttavia che, almeno nelle prossime europee, i populisti non conquisteranno la schiacciante maggioranza dell'Assemblea Ue, ma otterranno comunque una "forte progressione". "Si sciacqui la bocca prima di insultare" replica piccato Matteo Salvini. Borghi parla a margine dell'audizione in parlamento di un altro commissario europeo, quello al bilancio Oettinger, che ha richiamato l'Italia al rispetto degli impegni su deficit e debito. Tutte queste prese di posizione e giudizi ignobili contro l'Italia si scontreranno con le prossime elezioni.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.