Marchionne, da Renzi a Manley agli operai. Il ricordo a Torino

Sergio Marchionne, l’ultimo saluto di Torino: “Ha riportato il senso della fabbrica in città”

Sergio Marchionne, l’ultimo saluto di Torino: “Ha riportato il senso della fabbrica in città”

"In un'occasione come questa non si può che parlare della vita, delle varie forme in cui la vita di manifesta, ti scopre, ti sorprende". Con queste parole John Elkann, commosso, ha ricordato Sergio Marchionne. "C'era bisogno non solo di risanare conti economici ma, insieme, di ricostruire il senso della 'fabbrica' in rapporto alla città che con la fabbrica era cresciuta e sulla fabbrica aveva costruito il suo destino di metropoli", ha affermato l'arcivescovo di Torino, monsignor Cesare Nosiglia, nell'omelia della Messa in ricordo di Sergio Marchionne. Dicevi "Io sono un metalmeccanico", consapevole che da solo non avresti raggiunto i traguardi che hai tagliato. Mai uguale a se stessa. "Imprevedibile, ogni volta, e imprevista - ha osservato - ho imparato, standoti vicino, Sergio, in tanti anni che la vita non ha un punto d'arrivo oltre il quale non c'è più niente", ha concluso prima di stringere in un abbraccio la compagna del manager scomparso. Ad avere il coraggio di cambiare, e di fare.

L'appello ovviamente è rivolto ai vertici Fiat, tutti presenti oggi in Duomo, dal nuovo Ceo che lo ha sostituito, Mike Manley, al presidente Elkann, ai vertici di tutte le società del gruppo Agnelli. Molti i big dell'economia e i lavoratori presenti alla cerimonia, presieduta dal vescovo della città, Nosiglia, e alla quale ha preso parte anche la compagna di Marchionne, Manuela Battezzato. Per il mondo industriale ed economico, tra gli altri, il presidente di Brembo Alberto Bombassei, il presidente di Generali, Gabriele Galateri con la moglie Evelina Christillin, Raffaele Ierusalmi ad di Borsa Italiana, l'ad di UniCredit Jean Pierre Mustier, Luca De Meo, ad di Seat, Elio Catania, Marco Tronchetti Provera, gli ex manager del Gruppo, Alfredo Altavilla, Paolo Monferrino.

Per la Juventus sono arrivati il presidente Andrea Agnelli, accompagnato da Pavel Nedved, insieme all'allenatore Massimiliano Allegri e al capitano Giorgio Chiellini. E ancora, Gianluigi Gabetti legato da profonda amicizia a Marchionne e l'ex avvocato della famiglia Agnelli, Franzo Grande Stevens.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.