Elezioni Svezia, vittoria di misura dei socialdemocratici. Incognita governo

Elezioni Svezia, l’ultradestra xenofoba vola al 17.7%. Socialdemocratici aprono a centrodestra:…

Elezioni Svezia, l’ultradestra xenofoba vola al 17.7%. Socialdemocratici aprono a centrodestra:…

Le questioni dell'immigrazione stanno favorendo la crescita progressiva dei Democratici Svedesi che, tuttavia, si sarebbero aspettati di fare il grande sorpasso sui Socialdemocratici ma il popolo svedese si rivela ancora una volta conservatore nonostante l'avanzata dei populismi. I socialdemocratici del premier Stefan Löfven restano il primo partito al 28,3%, anche se ai minimi storici e in calo di 2,6 punti rispetto alla tornata del 2014, punito dal peso della politica migratoria del Paese che ha accolto circa 160mila richiedenti asilo nel 2015, un numero abnorme per un Paese che conta 10 milioni di abitanti.

"È tempo che gli altri partiti si prendano le proprie responsabilità e inizino a parlare con noi", ha dichiarato Mattias Karlsson, capogruppo dei Democratici Svedesi in Parlamento, che alle legislative del 2014 si era fermato al 12,9%. La coalizione di centrosinistra e l'alleanza di centrodestra hanno preso all'incirca un 40% (144 seggi al centrosx, 142 per il centrodx, e 63 per la destra).

E' paradossalmente un partito che si chiama Democratici svedesi, ma della democrazia, a quanto sembra, conosce ben poco, per i suoi giudizi e per il suo marcato "sovranismo", cha appare inquietante per toni e metodi.

In brutale sintesi, si può dire che la destra, da nord a sud dell'Europa, sta avanzando, ma in certi posti non sfonda. Le limitazioni degli anni successivi non hanno evidentemente saputo arginare un sentimento diffuso di crescente esasperazione.

Intanto la corona svedese ha evidenziato un leggero recupero contro euro dopo i risultati delle elezioni. Il futuro governo dovrà in ogni caso metter mano alle riforme che il Paese si aspetta: dalla modernizzazione del sistema sanitario nazionale alle politiche sulla casa. La forte affermazione di Jimmie Åkesson è l'ennesimo avviso di sfratto ai Socialisti: "a maggio, alle elezioni Europee, completeremo l'opera del cambiamento fondato sui valori del lavoro, della sicurezza e della famiglia".

Un altro argomento di caro alla popolazione svedese è l'aumento del crimine nel paese, che interessa soprattutto i quartieri più poveri in cui vi è una più alta presenza di immigrati.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.