Giappone, infuria il tifone Jebi

Giappone tifone jebi

Giappone tifone jebi

Per ora il bilancio parla di un morto e cinque feriti, ma la tempesta è in atto e si teme il peggio, nonostante le evacuazioni di massa disposte dalle autorità. Jebi è il 21° tifone che quest'anno ha colpito l'arcipelago asiatico: appena il 23 agosto Cimaron aveva interrotto i collegamenti, con danni limitati.

Il Giappone alle prese con Jebi, il tifone più potente degli ultimi 25 anni che oggi attraverserà le regioni centro-occidentali del Paese, mettendo a dura prova i trasporti e le attività commerciali. Mezzo milione di giapponesi è senza elettricità, trecentomila persone sono state evacuate, quasi un milione e mezzo di cittadini è stato invitato ad abbandonare le proprie case per raggiungere i rifugi.

Il Giappone è nella morsa del tifoneJebi, definito dai meteorologi il più devastante da inizio secolo. Le combinazioni esplosive delle piogge torrenziali, associate a raffiche di vento superiori ai 210 chilometri orari, hanno provocato l'allagamento dell'aeroporto del Kansai di Osaka - il terzo scalo del paese - costruito nel 1994 tramite un progetto futuristico su un'isola artificiale. Nel pomeriggio almeno 1,6 milioni di abitazioni sono rimaste senza corrente elettrica, e l'Agenzia nazionale meteorologica ha avvertito del rischio di possibili alluvioni e smottamenti. La pioggia attesa nelle prossime ore è di 400/500 millimetri a seconda della zona del Giappone: Tokyo, la capitale, non dovrebbe essere interessata dal fenomeno.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.