Diciotti, indagato Salvini per sequestro di persona, arresto illegale e abuso d'ufficio

Il Ministro Matteo Salvini minaccia dimissioni per il caso Diciotti

Il Ministro Matteo Salvini minaccia dimissioni per il caso Diciotti

"Gli atti, spiega in una nota la Procura di Agrigento, sono stati "doverosamente trasmessi alla competente Procura di Palermo per il successivo inoltro al tribunale dei ministri del capoluogo".

A chiedere alle autorità italiane "lo sbarco immediato" è anche l'Unhcr, che nel contempo sollecita anche l'Unione europea a "offrire urgentemente posti di ricollocamento": per l'alto commissario delle nazioni unite per i rifugiati, Filippo Grandi, "è giunto il momento di porre fine al botta e risposta che ha visto i Paesi competere in una corsa al ribasso su chi può assumersi la responsabilità minore per le persone soccorse in mare. Per fare cosa? - scrive Salvini - Se vuole interrogarmi, o magari arrestarmi perché difendo i confini e la sicurezza del mio Paese, ne sono fiero e lo aspetto a braccia aperte!". "Possono arrestare me, ma non la voglia di 60 milioni di italiani, indaghino chi vogliono".

"Come è noto infine ogni eventuale negativa valutazione delle condotte di cui sopra, dovrà essere sottoposta alla autorizzazione della competente Camera".

Serve la riforma della giustizia.

"Alcuni immigrati vanno in Albania, il governo albanese si è dimostrato migliore di quello francese - ha detto Salvini - E io dico grazie agli albanesi e vergogna ai francesi".

Al vicepremier sono stati contestati le seguenti ipotesi di reato.

Salvini, comunque, nei giorni scorsi ha più volte ripetuto di aver dato lui l'ordine di non far sbarcare i profughi fornendo anche le sue motivazioni.

L'Associazione nazionale magistrati ha poi replicato duramente al messaggio di Salvini: "La Procura di Agrigento sta svolgendo gli accertamenti necessari a verificare se nella vicenda della nave Diciotti siano stati commessi reati". Il procuratore di Agrigento, Luigi Patronaggio, e il sostituto Salvatore Vella, invieranno ora il fascicolo al tribunale dei ministri di Palermo.

Intanto solo 13 dei 17 migranti che avrebbero dovuto lasciare la nave Diciotti per emergenze mediche sono effettivamente scesi dal pattugliatore della Guardia Costiera. Queste contestazioni, però, non possono più essere approfondite dalla magistratura ordinaria.

Immediata la risposta di Salvini dalla festa della Lega di Pinzolo. "Zero, hanno capito che la pacchia è finita". Si tratta di Matteo Salvini, ministro dell'Interno, e del capo di gabinetto del Viminale Matteo Piantedosi. Una trasmissione "doverosa". La svolta nell'inchiesta è arrivata oggi pomeriggio dopo l'audizione del capo del Dipartimento per le Libertà Civili e l'immigrazione, Gerarda Pantalone, e del suo vice Bruno Corda, entrambi sentiti come testimoni.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.