Conte: "Avviata procedura di revoca della concessione ad Autostrade"

Ponte Morandi: Autostrade, «la struttura era monitorata costantemente»

Ponte Morandi: Autostrade, «la struttura era monitorata costantemente»

Secondo Conte, ciò che è avvenuto a Genova è un "disastro. un fatto oggettivo e inoppugnabile e l'onere di prevenirlo era in capo al concessionario su cui gravavano gli obblighi di manutenzione e di custodia".

E non poteva mancare la replica, durissima, agli esponenti del precedente governo guidato da Matteo Renzi: "Nello Sblocca Italia nel 2015 fu inserita di notte una leggina che prolungava la concessione a Autostrade in barba a qualsiasi forma di concorrenza".

"Autostrade per l'Italia sta lavorando alacremente alla definizione del progetto di ricostruzione del viadotto, che completerebbe in cinque mesi dalla piena disponibilità delle aree". Se questi soggetti non sono in grado di fare la manutenzione, lo farà lo Stato. "E di fatto non esistono certificazioni di sicurezza recenti che non siano state redatte da tecnici retribuiti da Autostrade per l'Italia". Tutt'altro. Intanto per poter essere applicata deve essere dimostrato in sede giuridica un "dolo grave" del concessionario. Ma se la motivazione è giusta e 40 morti finora mi sembrano una buona motivazione, non credo che si dovranno pagare penali. Per ogni infrastruttura dovremo avere certezza dell'intervento di manutenzione da ultimo adottato e di quelli programmati. Il primo: "Potenzieremo il servizio ispettivo che è istituito presso il Ministero delle Infrastrutture, in modo da assicurare una rigorosa e puntuale vigilanza sull'operato dei concessionari-e sul rispetto dei vincoli che la legge e le convenzioni pongono a loro carico". Dobbiamo configurare una banca dati, a livello centrale, che possa acquisire tutte le informazioni riguardanti lo Stato e la manutenzione di tutte le nostre infrastrutture. Poi, se la commissione ispettiva del governo dovesse davvero avviare la procedura, la società potrà fornire giustificazioni e fornire controdeduzioni. Lo ha detto il vicepremier italiano Luigi Di Maio a Radio 24. "Ci sono i morti. Questo Governo farà di tutto per rivedere integralmente il sistema delle concessioni e man mano che esse scadono ne approfitterà per impostare queste operazioni sulla base di nuovi princìpi e di più soddisfacenti equilibri giuridico-economici". Lo ribadisce il vicepremier e ministro del lavoro e dello sviluppo Luigi Di Maio, che chiarisce: "Hanno scritto che il Governo frena, falso, il Governo accelera e revocherà le concessioni". Una strada che secondo molti sarebbe difficilmente percorribile dato l'alto costo di rescindere la concessione.

La dicitura è complessa ma in parole povere significa che il concedente, quindi Anas, dovrebbe pagare al concessionario, quindi ad Autostrade un importo calcolato sugli utili previsti fino alla scadenza della concessione. E' quanto conferma il Comando generale dei Vigili del fuoco ribadendo che si sta continuando a lavorare sia nei pressi del pilone della parte crollata del Ponte Morandi sia nella zona della ferrovia, quella più vicina alla porzione di struttura rimasta sospesa. Che poi elenca quali saranno le azioni che il governo intende intraprendere. "Prima di tutto si dimettano i vertici". Ma governare è più complicato che scrivere post su Facebook: se revochi la concessione paradossalmente fai un regalo ad Autostrade. 'Siamo nel paradosso che non conosciamo, l'opinione pubblica non conosce i contratti e le convenzioni con Autostrade con l'Italia perche' erano secretati forse perche' troppo vergognosi. Infine la promessa di un "decreto legge, se servirà", per supportare "la Regione Liguria e il Comune di Genova per l'emergenza che stanno attraversando".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.