Niki Lauda, Progressi: respira autonomamente ed è cosciente

Toto Wolff e Niki Lauda  GettyImages

Toto Wolff e Niki Lauda GettyImages

A causa di una grave malattia, giovedì 2 agosto, l'ex ferrarista Niki Lauda è stato operato presso la clinica viennese AKh per un trapianto di polmone.

Per Lauda, 69 anni, non si tratta del primo trapianto in assoluto: nel 1997 si sottopose a un trapianto di rene donatogli dal fratello, e poi nuovamente nel 2005, ma in quell'occasione il rene gli fu donato da quella che poi è diventata la sua seconda moglie. Dopo questo periodo di tempo è prevista per il paziente un'altra settimana di terapia e una speciale riabilitazione alla respirazione, che richiede nei primi tempi una notevole ingestione di farmaci.

"Il trapianto è stato eseguito con successo da Walter Klepetko, capo del dipartimento clinico di chirurgia toracica, e da Konrad Hoetzenecker".

Ricoverato all'ospedale Allgemeinen Krankenhaus di Vienna, i sanitari fanno sapere che è cosciente e respira in modo autonomo. Stando a quanto riferiscono alcune fonti austriache, Lauda dovrebbe essere anche in grado di tornare al lavoro se riuscirà ad avere un recupero completo, che richiederà diverse settimane.

Niki Lauda in coma indotto: le ultime sulle condizioni del tre volte campione di Formula Uno. Attesi aggiornamenti dunque sulle condizioni del settantenne, leggenda vivente dell'automobilismo, che nelle scorse ore ha ricevuto il messaggio di vicinanza di Toni Wolff: "I nostri pensieri sono rivolti a Niki, a Brigit e alla famiglia Lauda".

"La ripresa che deve affrontare non è una gara, ma sono sicuro che preso dirà ad ogni infermiera e ad ogni dottore di averne a basta dell'ospedale".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.