Guerra dei dazi USA-Cina, Apple finisce nel mezzo

Darley Shen  Reuters

Darley Shen Reuters

Tuttavia, ha spiegato che la data di entrata in vigore di questi dazi dipende dalle azioni degli Stati Uniti. Infatti, la Cina ha minacciato senza mezzi termini il colosso Apple, mettendo in evidenza come sarà l'azienda che risentirà maggiormente di tale disputa.

Nel corso degli ultimi mesi si sta parlando sempre di più della guerra dei dazi, ossia una situazione particolarmente tesa e delicata che coinvolge gli Stati Uniti e la Cina.

Gli Stati Uniti, in realtà, esportano più birra in Cina, ma le sue birre hanno lottato per avere un mercato nel paese asiatico. "Le amministrazioni precedenti hanno trascurato le crescenti minacce alla sicurezza che emergono nello spazio", ha affermato al Pentagono oggi.

Pechino vorrebbe evitare tensioni commerciali con Washington, è comunque preparata ad affrontare i tentativi di "schiacciare la sovranità economica della Cina", cercando di "costringere il paese asiatico a diventare un vassallo economica degli Stati Uniti", si legge sul quotidiano statale cinese Global Times in un articolo pubblicato sabato scorso.

James Mattis, il segretario alla Difesa, si era opposto in passato all'idea del presidente, ma qualche giorno fa ha dichiarato: "Il presidente e io siamo totalmente d'accordo" e "stiamo lavorando a tutto questo, con il suo ufficio e i sostenitori a Capitol Hill". Sarebbe la prima volta che negli Usa nasce una nuova forza armata dal 1947, che si andrebbe ad aggiungere a Esercito, Marina, Aviazione, Marine e Guardia Costiera.

Trump ha subito commentato l'annuncio del suo vice con un tweet: "Space Force tutta la vita!".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.