San Lorenzo, ecco come fotografare al meglio le stelle cadenti

Cielo stellato

Cielo stellato

Agosto è il mese tradizionale in cui si osservano le stelle cadenti più famose.

Conto alla rovescia per la notte delle stelle cadenti di San Lorenzo, che quest'anno si annuncia straordinaria, perché lo sciame di meteore avrà condizioni di visibilità ideali, grazie alla complicità della Luna nuova e del cielo sereno in gran parte d'Italia. La notte del 10 agosto è, intanto, dedicata al martirio di San Lorenzo: le stelle cadenti rappresentano le lacrime versate dal santo durante il suo supplizio. Se si ha solo uno smartphone non bisogna scoraggiarsi, per fare foto degne dei migliori post social basta mettere in modalità notturna e se proprio si vuole la perfezione i filtri di Instagram farenno il resto.

Ricordiamo che il picco dello sciame di meteore avviene posticipato come ogni anno rispetto al 10 agosto. Il picco avverrà fra il 12 e 13 agosto, a partire dalle ore 22 e sino a poco prima del mattino, verso le 4.00, quando sarà possibile osservare fino a 50 e più meteore l'ora. Il consiglio di Volpini, per osservare al meglio lo show astronomico, è quello "di recarsi in spazi aperti, lontani da fonti luminose". Un fenomeno che, come si sa, non è circoscritto alla sola Notte di San Lorenzo. È il momento in cui ci sarà una pioggia di stelle da circa 100 meteore l'ora.

Ad agosto, come è noto, le Perseidi (minuscoli frammenti sparsi nel cosmo dalla cometa "Swift-Tuttle" che devono il loro nome al fatto che tutte le scie sembrano provenire dalla stessa direzione, all'interno della costellazione di Perseo) vengono attraversate dall'orbita terrestre creando una vera e propria pioggia meteorica.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.