Mamme e politici si schierano contro il decreto proroghe sui vaccini

10_autismo_vaccini

10_autismo_vaccini

L'ok del Senato è atteso per lunedì, ma le posizioni in merito ai vaccini fanno presagire che difficilmente si arriverà ad un accordo prima della pausa estiva. Si registra dunque un sensibile aumento per tutti i vaccini, sia per quelli obbligatori che non.

Aspetto un bambino e lo farò vaccinare" "Se Dio vuole e va tutto bene, tra qualche mese nascerà il mio primo figlio, credo che mi perdonerà per tutto lo stress di questo periodo. Moltissimi, che si dicono sostenitori o elettori del Movimento 5 stelle, invitano Trizzino a lasciare il partito, colpevole di non condividere la linea del Movimento, al motto di "l'obbligo non è scienza ma dittatura".

"Non si pensi che il mio silenzio sul tema dei vaccini sia da attribuire - scrive Trizzino in un post su Facebook - ad una posizione consenziente rispetto tesi ambigue sull'obbligo vaccinale". "La maggioranza M5S-Lega - incalza Faraone - ha di fatto superato l'obbligo vaccinale, che tutti i più importanti scienziati avevano consigliato di adottare". Non è la prima volta che la parlamentare pentastellata si trova costretta a discutere con i suoi delle decisioni avventate sulle vaccinazioni, ma questa volta la sua non è l'unica voce contraria.

Difficile valutare diversamente l'approvazione ieri di due emendamenti gemelli al decreto milleproroghe a firma Lega e M5S appunto: nell'articolo 6 del decreto i senatori gialloverdi della Commissione Affari Costituzionali hanno individuato lo strumento per smontare e annullare la legge Lorenzin che ripristinava l'obbligo vaccinale da 0 a 16 anni. "Sono convinto della necessità di un confronto aperto da cui generare future posizioni condivise e pubbliche e pertanto condivido in pieno la posizione della senatrice Fattori". Quindi non si ritenga che per garantire l'accesso agli asili nido ed alle scuole materne si possa immaginare qualsiasi forma di deroga sull'obbligo a vaccinare i bambini.

L'Ordine dei medici è intervenuto sullo slittamento dell'obbligo vaccinale."No al rinvio di un anno dell'obbligo di presentare i certificati vaccinali per l'iscrizione alla scuola dell'infanzia e ai nidi", ha detto il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri, Filippo Anelli. "Una mossa che facilita l'elusione della legge", ha commentato Fattori. "Questo e' un tema che deve essere affrontato dal ministro in base ai dati sanitari, portato all'attenzione del Paese con il giusto modo di fare".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.