Risale lo spread: 267 punti base, decennale oltre il 3%

Marco Secchi via Getty Images

Marco Secchi via Getty Images

Lo spread Btp-Bund è tornato a salire in mattinata, determinando una vera e propria pioggia di vendite sui principali bancari di Piazza Affari. La differenza di rendimento tra il titolo italiano (Btp febbraio 2028) e quello tedesco si è allargata a 231 punti, dai 230 punti della chiusura di ieri. Alla riunione, infatti, dvorebbero partecipare il premier Giuseppe Conte e il responsabile dell'Economia, Giovanni Tria, ma anche i due vice Matteo Salvini e Luigi Di Maio e il ministro agli Affari europi Paolo Savona oltre che il sottosegretario alla presidenza del consiglio Giancarlo Giorgetti.

L'impennata del decennale italiano, comunque, non è stata l'unica a destare l'attenzione del mercato.

La Borsa di Milano oscilla e perde terreno (+0,23%) sotto il peso dei titoli finanziari. Tra gli altri titoli si segnalano il moderato progresso di Atlantia (+0,28% a 24,97 euro), fresca anche lei di trimestrale, e la leggera flessione di Saipem (-0,10%) a 4,186 euro nonostante l'annuncio di un nuovo contratto di Front End Engineering Design (Feed) per una nuova raffineria a Hoima, in Uganda.

A Piazza Affari occhi puntatu sul comparto bancario. Il differenziale Btp-Bund ha toccato, in apertura, quote di 270 punti poi stabilizzandosi intorno a 260, mentre il rendimento delle scorse ore era proprio intorno al sopraccitato dato. Tra gli istituti di credito, i cali più netti sono quelli di Ubi (-3%), Bper Banca (-3,17%), Intesa Sanpaolo (-3,88%) e Unicredit (-3,96%).

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.