Bambina italiana uccisa da una medusa nelle Filippine

Filippine bimba italiana muore dopo il contatto con una medusa   
                       
                
         Giovedì 02 Agosto alle 16:22

Filippine bimba italiana muore dopo il contatto con una medusa Giovedì 02 Agosto alle 16:22

Una bambina romana di 7 anni, Gaia Trimarchi, è morta durante una vacanza nelle Filippine dopo essere venuta a contatto con una medusa. Per questo, tuttora, ci si interroga sulla mancata segnalazione di pericolo sull'isola di Sabitang Laya, dove Gaia stava trascorrendo le vacanze e, soprattutto, sull'enorme difficoltà incontrata dalla famiglia per accompagnarla in ospedale, senza aver avuto a disposizione nemmeno un kit di primo soccorso.

La piccola è stata trasportata in barca nell'isola più grande di Caramoan e poi trasferita in ospedale.

La pericolosità di questa medusa è dovuta proprio alle migliaia di cellule velenifere che si trovano lungo i suoi tentacoli.

La cosiddetta Vespa di Mare è una delle meduse più velenose al mondo, il suo morso può essere letale anche per l'uomo. Il contatto con i tentacoli della cubomedusa può provocare spasmi, seguiti da paralisi, arresto cardio-respiratorio e quindi morte. E' il caso della Velella velella o, più comunemente, Barchetta di San Pietro, specie di medusa piuttosto diffusa nel Mare nostrum e dal caratteristico colore blu. Gaia, che ha il papà italiano, si trovava in gita nell'isola di Sabitang Laya con la madre filippina, uno zio e un cugino, e stava raccogliendo conchiglie in un tratto di mare vicino alla spiaggia quando si è messa a gridare per il dolore. "Ho visto la parte superiore della gamba diventare viola", ha raccontato la madre.

Basta solo entrare in contatto con il liquido urticante che si libera attraverso i filamenti. Qui è stata dichiarata la morte a causa di quella che è stata definita una grave reazione allergica.

La mamma di Gaia non riesce a darsi pace e accusa gli operatori turistici di non averla informata sulla presenza nell'area della medusa più letale del mondo. Questa specia di medusa è piccola, trasparente e ha 4 lunghi tentacoli, non vive nei nostri mari. La sostanza velenosa è infatti ad azione rapida e può causare arresti cardiovascolari in pochi minuti, mentre il dolore causato dalla puntura stessa è incredibilmente intenso, e può causare la morte anche prima che il veleno faccia effetto, in quanto può portare a shock.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.