Street artist italiano Jorit arrestato a Betlemme: accusato di danneggiamento

Street artist italiano arrestato da israeliani

Street artist italiano arrestato da israeliani

Dopo un giorno è stato rilasciato dalle autorità israeliane lo street art napoletano Jorit. La notizia e' stata data con un post sul suo profilo Facebook dallo stesso Jorit che ha chiesto aiuto per se stesso e per un altro italiano arrestato con lui.

Lo street artist di origini olandesi, era stato fermato ieri con l'accusa di aver "danneggiato e imbrattato la Barriera di difesa nella zona di Betlemme", i muro che separa Israele dalla Cisgiordani, con l'immagine, alta quattro metri, di Ahed Tamimi, la ragazzina diventata il simbolo della resistenza palestinese all'occupazione israeliana, scarcerata oggi dopo circa 8 mesi di detenzione, accusata di aver schiaffeggiato un soldato delle forze di difesa israeliane. L'artista si trovava in Cisgiordania, a Betlemme per la precisione, per realizzare un'opera sul muro di separazione israeliano.

Lo ha reso noto un portavoce della polizia israeliana. Jorit viene da Napoli, dalla prima città d'Europa che ha visto il proprio popolo sollevarsi contro l'esercito più crudele della storia dell'umanità. La sua libertà è questione di democrazia, riguarda tutti. E ha raccontato anche perché abbia deciso di dedicare il suo lavoro ad Ahed Tamimi: "Di lei mi hanno colpito il coraggio e la determinazione". Per domani, intanto, il coordinamento Napoli per la Palestina ha promosso un sit in di solidarietà con appuntamento alle 10.30 a piazza Municipio. Il consolato generale a Gerusalemme e l'Ambasciata d'Italia a Tel Aviv, in stretto raccordo con la Farnesina, seguono con la massima attenzione il caso dei due italiani.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.