Lingotto, vertice con i manager Fca: Elkann arriva in elicottero

In Borsa la notizia dell'addio di Marchionne, nella prima seduta dopo l'avvicendamento con Mike Manley, intanto fa scivolare i titoli del gruppo. Lo riferisce l'agenzia Ansa. Ferrari, alla cui presidenza siede ora Louis Carey Camilleri, perde invece il 4% a 114,7 euro.

Il ricovero di Marchionne. Il manager è ricoverato all'Universitatsspital di Zurigo, l'ospedale universitario che sorge su una delle colline che si affacciano sul lago di questa cittadina al centro della Svizzera, da oltre tre settimane. Poi però la situazione si è aggravata. L'accesso ai media è off-limits, difficile superare il cordone, discreto ma fermo, della security. Ma cos'ha realmente Sergio Marchionne? Il cda sottolinea "la leadership e l'impegno straordinari che Marchionne ha dedicato all'azienda".

Altavilla, tarantino, 55 anni, in Fiat da 20 anni e a lungo braccio destro di Marchionne, è entrato nel consiglio di amministrazione di Telecom, su proposta del fondo americano Elliott.

Altavilla era stato chiamato in causa lo scorso anno anche per la successione all'ad Mauro Moretti in Finmeccanica-Leonardo. Altavilla ha guidato l'ufficio di rappresentanza Fiat a Pechino e la joint venture Tofas in Turchia. Anche nei negoziati per la conquista di Chrysler, Altavilla ha avuto un ruolo importante ed è stato uno dei protagonisti. Sposato, un figlio, appassionato di moto e tifoso dell'Inter, ha guidato anche Fiat Powertrain Technologies.

Elkann. Sulle condizioni di Marchionne privacy totale e uficialmente nessuna notizia.

L'ultima apparizione del manager. In tanti hanno ricordato l'ultima uscita pubblica di Marchionne a Roma a fine giugno per la consegna di una Jeep ai carabinieri e soprattutto la giornata del 1 giugno a Balocco, per la presentazione del nuovo piano del gruppo quando comunicò - presentandosi con un'inusuale cravatta al posto del tradizionale pullover blu - l'obiettivo raggiunto: l'azzeramento del debito. Una scelta evidentemente accelerata dal peggiorare delle condizioni di salute di Sergio, per cui sono davvero molto dispiaciuto. Il mio primo pensiero va a Sergio e alla sua famiglia. Quello che mi ha colpito di Sergio fin dall'inizio, quando ci incontrammo per parlare della possibilità che venisse a lavorare per il Gruppo, più ancora delle sue capacità manageriali e di una intelligenza fuori dal comune, furono le sue qualità umane, la sua generosità e il suo modo di capire le persone. Mentre l'ex premier Paolo Gentiloni ha parlato della storia di Marchionne e della Fiat come di un "esempio per tutti". "Ha fatto una vita d'inferno per far arrivare questo gruppo a dove si trova oggi".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.