Chi è Mike Manley, nuovo AD di FCA al posto di Marchionne

Fca comincia il dopo Marchionne
Montezemolo uno dei più grandi
I titoli riducono il calo in Borsa

Fca comincia il dopo Marchionne Montezemolo uno dei più grandi I titoli riducono il calo in Borsa

Elkann sottolinea che "le transizioni annunciate, anche se dal punto di vista personale non saranno prive di dolore, ci permettono di garantire alle nostre aziende la massima continuità possibile e preservarne la cultura".

"Non potrà tornare a lavorare", aveva scritto in una nota il presidente John Elkann dicendo di provare un "senso di profonda ingiustizia" per l'evolversi dello scenario medico, definito "imprevedibile fino a poche ore fa". Aggravamento tale da non permettere a Marchionne di proseguire l'attività lavorativa.

Intanto, il giorno dopo la rivoluzione al vertice di Fca, il nuovo amministratore delegato Mike Manley è già al lavoro a Torino.

Il cambio al vertice riguarda anche Ferrari, nella giornata in cui Sebastian Vettel, che ha quattro punti più del rivale Hamilton, conquista la pole position a Hockenheim, in Germania: John Elkann assume la carica di presidente e Louis Carey Camilleri, per anni alla guida di Philip Morris, è il nuovo ceo.

Quello che va capito è che sostituire Sergio Marchionne non solo è qualcosa di complesso ma è vicino all'impossibile: le condizioni gravi di salute peggiorate nelle ultime ore hanno portato Fca nel caos più completo per dover in poco tempo scegliere uomini e donne giuste per rimpiazzare colui il quale, con la sua lungimiranza, spregiudicatezza e visione d'insieme, ha saputo non solo salvare la Fiat ma creare un impero mondiale che oggi contende il mercato ai grandi marchi asiatici e americani non solo nel settore auto. La presidenza di CNHL è invece andata a Suzanne Heywood.

Sergio Marchionne è in terapia intensiva all'ospedale universitario di Zurigo e le sue condizioni sono irreversibili. Fino al 20 luglio era anche presidente e amministratore delegato di Ferrari e presidente di CNH, un gruppo industriale italo-statunitense.

Nei 14 anni i ricavi sono passati dai 47 miliardi di euro del 2004 del gruppo Fiat ai 141 miliardi di euro del 2017 (Fca, Cnh Industrial e Ferrari), il risultato netto dal rosso di 1,5 miliardi ai 4,4 miliardi di euro del 2017, mentre la capitalizzazione dell'allora Gruppo Fiat era di 5,5 miliardi di euro ed ora, tenendo conto di tutte le società nate dagli spin off è di circa 60 miliardi di euro.

"Per me - afferma - è stato una persona con cui confrontarsi e di cui fidarsi, un mentore e soprattutto un amico".

Ma cosa ha Sergio Marchionne? Della sua vita privata si sa ben poco, in quanto negli anni ha mantenuto sempre uno stretto riserbo. "Sono profondamente addolorato per le condizioni di Sergio".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.