Decreto dignità: cambio di rotta sugli stagionali, causale non più necessaria

Scontro su decreto dignit

Scontro su decreto dignit

"Certamente, però, bisogna capire da dove provenga quella 'manina' che, [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, - Ladyblitz clicca qui -Cronaca Oggi, App on Google Play] si ribadisce, non va ricercata nell'ambito del Mef". "Non sta da nessuna parte", ha rassicurato il ministro per lo Sviluppo economico. Quanto ai numeri citati nella relazione relativi ai posti di lavoro che si andranno a perdere in applicazione del decreto, "non esistono" assicura il vice-premier. Quel numero, che per me non significa assolutamente nulla, è apparso nella relazione tecnica al decreto la notte prima che si inviasse al presidente della Repubblica.

Il ministro del Lavoro Luigi Di Maio evoca il complotto delle lobby contro il governo, che avrebbero messo lo zampino nelle relazioni tecniche del Mef secondo cui il Dl dignità farebbe perdere 80mila posti di lavoro.

È scoppiato un caso politico tra il ministro del Lavoro Di Maio, il ministero dell'Economia (Mef) e l'Inps per il cosiddetto decreto dignità, il provvedimento del governo entrato ufficialmente in vigore sabato scorso che contiene una serie d'interventi sul lavoro.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Episodio "gravissimo", aveva subito detto il M5S, che aveva anche alzato sospetti su uomini della squadra dell'ex ministro Padoan e annunciato di volere "fare pulizia". La tabella del Dl dignità sarebbe stata "spuntata di notte".

"Padoan mi sembra che abbia la coda di paglia: non l'ho mai nominato".

Ira di Boeri che parla di un attacco senza precedenti: "Le dichiarazioni dei ministri Tria e Di Maio - sostiene - rivolgono un attacco senza precedenti alla credibilità di due istituzioni nevralgiche per la tenuta dei conti pubblici e in grado di offrire supporto informativo alle scelte del Parlamento e dell'opinione pubblica". I grillini contestano la relazione tecnica che prevede la perdita di 8.000 posti di lavoro, non si fa attendere la replica di fonti del ministero dell'Economia e della Finanza rilanciate dall'Ansa.

Ecco quindi che prende corpo l'ipotesi di una sorta di "spoil system per togliere dai posti chiave chi mira a ledere l'operato di governo e M5S. Abbiamo bisogno di persone di fiducia, non di vipere", dicono. Lo afferma ancora Luigi Di Maio, difendendo su Facebook il suo decreto dalle critiche emerse in questi giorni.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.