Thailandia: tutti salvi i ragazzi e l'allenatore intrappolati nella grotta

Thailandia, nei soccorsi ai ragazzi c'è anche un po' di Italia

Thailandia, nei soccorsi ai ragazzi c'è anche un po' di Italia

L'operazione di salvataggio dei ragazzi è stato un vero e proprio "sbarco" organizzato in modo militare, con la partecipazione di 90 sommozzatori in tutto e un'unità di élite di 18 sub definiti "un team di all-star" dal governatore Narongsak Osatanakorn.

È appena uscito dalla grotta Tham Luang anche il quarto ragazzo del gruppo di oggi, l'ottavo dall'inizio dell'operazione di recupero scattata ieri. Mancano ancora altri quattro componenti della squadra dei "cinghialotti" ed il loro allenatore che, come promesso ai genitori [VIDEO] dei suoi allievi, uscirà per ultimo per prendersi cura di tutti. Le operazioni sono state sospese e riprenderanno domattina: Ossttanakorn ha detto che serviranno 10 ore per preparare la prossima missione. Intanto la stampa e le tv sono state fatte allontanare: le forze dell'ordine hanno predisposto dei teli di plastica verdi per coprire la visuale ai giornalisti sull'uscita del cunicolo lasciando aperto solo il varco per il passaggio delle ambulanze. Finora sono otto i ragazzi messi in salvo: dopo i quattro portati fuori domenica 8 luglio, si è riusciti a tirarne fuori altri quattro nella giornata di lunedì prima che i soccorsi fossero interrotti ancora una volta. Se in serata il medico che li segue riterrà soddisfacenti le loro condizioni, un contatto con i genitori non è escluso, ma "senza baci e abbracci" per il timore di infezioni. Ai ragazzi sono stati somministrati ansiolitici durante il percorso come ha rivelato il primo ministro thailandese Prayuth Chan-ocha. "I bambini sono calciatori, quindi hanno un sistema immunitario alto", ha detto Jesada.

I medici hanno anche installato un collegamento telefonico nella stanza in cui si trovano i ragazzi per permettere loro di parlare con la famiglia mentre sono in quarantena.

La squadra infatti era stata invitata dal presidente della FIFA, Gianni Infantino, ad assistere alla partita finale a Mosca.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.