Allerta Listeria: ritirati prodotti da Findus e Liddl

Cronaca dal mondo                  Allarme LIsteria nei minestroni surgelati ritirati prodotti in tutta Europa

Cronaca dal mondo Allarme LIsteria nei minestroni surgelati ritirati prodotti in tutta Europa

I lotti interessati dal ritiro Findus sono: Minestrone Tradizione da un KG (L7311, L7251, L7308, L7310, L7334); Minestrone Tradizione 400g (L7327, L7326, L7304 e L7303); Minestrone Leggeramente Sapori Orientali 600g (L7257, L7292, L7318, L8011) e Minestrone Leggeramente Bontà di semi 600g (L7306).

Inizialmente si pensava che la fonte di cibo 'incriminatò fosse limitata al mais congelato, ma il sequenziamento dell'intero genoma ha trovato ceppi del pericoloso batterio in altre verdure surgelate prodotte dall'azienda nel 2016, 2017 e 2018, persistiti nell'impianto di lavorazione nonostante le procedure di pulizia e disinfezione. I prodotti interessati dell'azienda belga sono stati venduti da Lidl Italia solo ed esclusivamente nella Regione Sicilia.

Sono ben 47 i casi che si contano in Europa per l'epidemia di listeria da surgelati, in via precauzionale diversi prodotti sono stati ritirati dal mercato e vietata la commercializzazione da parte di un'azienda agricola ungherese.

Si tratta di una misura precauzionale che riguarda mais e verdure.

Con la cottura! Quest'ultima infatti annulla ogni potenziale rischio per la salute. "La decisione, volontaria e in via del tutto precauzionale, di richiamare questi prodotti - spiega Findus - è stata presa a seguito della segnalazione del fornitore Greenyard, della potenziale contaminazione da Listeria di una partita di fagiolini, utilizzati in minima parte all'interno dei prodotti oggetto del richiamo". Di fronte all'atteggiamento incerto e contradditorio dell'Unione Europea che obbliga ad indicare l'origine in etichetta per le uova ma non per gli ovoprodotti, per la carne fresca ma non per quella trasformata in salumi, per l'ortofrutta fresca ma non per i succhi, le conserve di frutta o per gli ortaggi conservati, l'Italia che è leader europeo nella trasparenza e nella qualità ha il dovere - sottolinea la Coldiretti - di fare da apripista nelle politiche alimentari comunitarie anche con una profonda revisione delle norme comunitarie. "Ma finchè i prodotti contaminati sono ancora sul mercato e nei congelatori dei consumatori possono ancora emergere nuovi casi", si legge nella valutazione aggiornata del rischio, tanto più che il lungo periodo di incubazione della listeriosi è molto lungo (fino a 70 giorni). Nei Paesi occidentali, la malattia si sta rivelando sempre più un importante problema di sanità pubblica. Il prezzo di acquisto sarà rimborsato, anche senza presentazione dello scontrino.

Diverse le marche coinvolte. Dal punto di vista istituzionale, la listeriosi rientra nel gruppo di malattie per le quali sono stati stabiliti sia negli Stati Uniti che in Europa reti di sorveglianza sulla sicurezza alimentare con obbligo di denuncia. Le maggiori preoccupazioni - precisa la Coldiretti - sono proprio determinate dalla difficoltà di rintracciare rapidamente i prodotti a rischio per toglierli dal commercio con un calo di fiducia che provoca il taglio generalizzato dei consumi che spesso ha messo in difficoltà ingiustamente interi comparti economici, con la perdita di posti di lavoro.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.