Soldi sequestrati alla Lega, alta tensione tra Salvini e magistrati

Oltre il nazionalismo c'è la'Lega delle Leghe europea'Libereremo i popoli dalle élite. Qual è l'idea di Salvini

Oltre il nazionalismo c'è la'Lega delle Leghe europea'Libereremo i popoli dalle élite. Qual è l'idea di Salvini

"Tutti devono potersi difendere fino all'ultimo grado di giudizio - ha detto all'Ansa il ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, commentando la sentenza della Cassazione sui fondi della Lega -". Zicchieri non ha dubbi e, forse proprio da ex An, si toglie qualche sassolino dalla scarpa: "Rispettiamo tutti, ma la Lega oggi non va considerato assolutamente un semplice approdo per gli ex di An".

Curioso che non sia lecito chiedere conto al segretario di un partito dove siano finiti 49 milioni di euro sottratti negli anni alle casse pubbliche con una truffa. Ma "se questo significa attaccare politicamente un partito che sta conquistando la fiducia della gente, ne parlerò con Mattarella" e "sarà lui a decidere se c'è in ballo la democrazia o è tutto normale".

Sulla stessa linea un dirigente leghista storico, più volte ministro, Roberto Castelli: "Quei soldi non ci sono più perché sono stati necessari a noi per permetterci di fare politica: penso a Via Bellerio e i 75 funzionari impiegati, ai costi delle sedi in giro nel nord, alla radio, alla Tv, a quella idrovora della 'Padania' e poi a quello speso per le campagne elettorali".

La progressiva "rivoluzione" salviniana, però, non è mai andata giù al al vecchio Umberto Bossi che ha lasciato il ruolo da protagonista del Carroccio, passo dopo passo. "Salvini premier" era in campagna elettorale e "Salvini premier" è rimasto anche ora che un governo è nato e a guidarlo sarebbe Giuseppe Conte. "Non mi sentivo bene, con questo mal di schiena...".

Il legale della Lega, Giovanni Ponti, ha sostenuto che le uniche somme sequestrabili sono quelle trovate sui conti "al momento dell'esecuzione del sequestro" con "conseguente inammissibilità delle richieste del pm di procedere anche al sequestro delle somme "depositande". A quanto si apprende, è stata espressa "seria preoccupazione" per parole e toni che vengono ritenuti "non accettabili". I due non apprezzano particolarmente il nuovo corso portato avanti da Salvini, e non hanno perso occasione di manifestarlo in più situazioni.

"49 milioni non ci sono. Perché Salvini non si è costituito parte civile a Genova?". Nella serata di ieri, il procuratore di Genova Francesco Cozzi è tornato a parlare del sequestro dei fondi della Lega. Però, certo, se uno parte favorito al Tour de France e poi, staccato sull'ultima salita, arriva secondo ottiene, sì, un piazzamento da sogno per altri (vedi il Pd), ma sempre male ci rimane. "Sembra di tornare al passato - ha aggiunto - quando la fibrillazione tra politica e magistratura era all'ordine del giorno e non ha mai portato a nulla di buono".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.