Quei bimbi morti e l'accusa di Open Arms all'Italia: "Si potevano salvare"

Allo stesso tempo, inoltre, il Viminale si dice disponibile in assenza di emergenze a bordo a rifornire in mare la nave di acqua, cibo e gasolio. Se la presenza di quattro parlamentari ha evitato che queste persone fossero riportate in Libia, ecco è la cosa più utile che abbiamo fatto nella nostra vita.

Il salvataggio di 50 migranti al largo della Libia non è piaciuto al ministro degli Interni Matteo Salvini, che ha accusato l'Ong catalana di essere intervenuta in acque libiche e di favorire l'immigrazione clandestina. Secondo quanto riferisce una giornalista spagnola a bordo, il comandante della nave starebbe facendo rotta verso un porto iberico.

Open Arms - prosegue il tweet dell'europarlamentare socialista spagnolo Javi Lopez, che si trova a bordo e che in un filmato si sofferma in un colloquio con Oscar Camps, fondatore della ong spagnola - "avrebbe potuto salvarle ma il suo appello è stato ignorato dalla Guardia costiera italiana e da quella libica".Il gommone naufragato tra ieri e giovedì scorso aveva a bordo almeno 120 migranti. L'intervento di Open Arms è avvenuto "in zona Sar libica, tra Libia e Lampedusa, Italia". "Nonostante gli ostacoli, continuiamo a proteggere il diritto alla vita degli invisibili", conclude il tweet. "La nave Open Arms, di Ong spagnola con bandiera spagnola, si è lanciata poco fa verso un barcone e, prima dell'intervento di una motovedetta libica in zona, ha in tutta fretta imbarcato una cinquantina di immigrati a bordo - scrive su Facebook il ministro dell'Interno, Matteo Salvini - Questa nave si trova in acque Sar della Libia, porto più vicino Malta, associazione e bandiera della Spagna: si scordino di arrivare in un porto italiano". "Abbiamo offerto aiuto ma da Roma ci è stato detto che era già stata intercettata dalla Guardia costiera libica". "Di lì a poco abbiamo saputo di morti e dispersi". Dopo aver recuperato le sessanta persone, la nave sta viaggiando in direzione nord ovest. "Abbiamo sentito un messaggio radio tra un aereo militare e i guardacosta libici riguardo ad una imbarcazione da soccorrere, però nessuno ci ha dato un'indicazione ufficiale - ha detto Gatti - Dopo circa un'ora e mezza è arrivato un messaggio di testo sui dispositivi di bordo da parte della radio di Malta, un messaggio riguardante un'imbarcazione con circa 100 persone a bordo e pensiamo sia la stessa". Il ministro dell'Interno maltese Michael Farrugia, che gli ha intimato di "smettere di diffondere notizie scorrette tirando in ballo Malta senza alcuna ragione" postando anche una mappa del Mediterraneo. Ma a queste parole ha replicato Malta.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.