Consiglio europeo, cosa ha detto Conte nella conferenza finale

Migranti il documento del vertice Ue centri volontari e paletti per le navi delle Ong

Migranti il documento del vertice Ue centri volontari e paletti per le navi delle Ong

La ridistribuzione dei richiedenti asilo tra alcuni Stati membri sarà quindi possibile solo per quei Paesi in prima linea che istituiranno i centri chiusi. Prevista, inoltre, l'apertura di centri di accoglienza europei sul continente.

Naturalmente quest'articolo 11 disvela come non mai la contraddizione profonda della macchina istituzionale comunitaria europea. "Chiaro che l'Italia non può essere lasciata da sola, abbiamo messo puntini sulle i e si è arrivati a dei risultati". Ma il grande protagonista di questo consiglio è stata l'Italia. Tutto bloccato perché l'Italia aveva ribadito la volontà di non approvare nulla senza l'accordo sui migranti.

Invece è proprio l'Italia a uscire vittoriosa da questo conflitto.

In questo contesto, i leader chiedono alla Commissione di "esplorare rapidamente il concetto di piattaforme regionali di sbarco" nei Paesi terzi che dovrebbero "operare distinguendo le situazioni individuali dei migranti". In cambio, la Germania si è impegnata ad accogliere i migranti che arrivano in Grecia e Spagna e hanno diritto al ricongiungimento familiare sul suolo tedesco. Mi sembra che si sia portato a casa per il momento il 70% di quello che è stato richiesto.

"Si continua a stigmatizzare l'attività delle Ong e delle navi di salvataggio e quindi si continua sulla linea della criminalizzazione di coloro che vogliono salvare e si ribadisce l'appoggio, o perlomeno il non contrasto, nei confronti dell'attività della guardia costiera libica, con tutte le conseguenze che sono ben note".

Premessa dell'intesa il fatto che l'approccio al tema della migrazione rappresenti una sfida non di un "singolo Stato membro", ma dell'"Europa nel suo insieme", che dal 2015 ha posto in essere una serie di misure per controllare le sue frontiere esterne, ottenendo un calo del 95% del numero di attraversamenti illegali.

Certo, è sconcertante che la retorica europeista non riesca a rassegnarsi a un'operazione di verità e a comprendere che il gioco di specchi ideologico e non solo di potenza in cui è immersa, sta esso stesso - e non le forze euroscettiche - indebolendo il ruolo dell'Europa nel mondo. "Direi che non siamo assolutamente invitati a farlo". E Trump ha annunciato che quando si recherà in Europa per il summit prossimo della Nato si fermerà a Roma per colloqui con il governo italiano. "Dobbiamo dare risposte concrete, perché ci sono 5 milioni di persone che non possono più aspettare". Come ci ha diligentemente insegnato Giorgia Meloni solo un paio di settimane fa con tanto di video pubblicato sulla propria pagina Facebook (Giorgia Meloni: differenza tra migranti e rifugiati [VIDEO]), lo status di rifugiato è riferibile solo ad una bassissima percentuale dei migranti che sbarcano sulle coste italiane.

La narrazione ha dato a Emmanuel Macron il merito di aver cercato e trovato un punto di caduta con Conte. L'accordo prevede infatti una svolta nell'approccio dell'Unione ai salvataggi in mare, la cui responsabilità non ricadrà più unicamente sui Paesi di primo approdo. E ogni eventuale riforma è rimandata a data da destinarsi.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.