Scorta a Roberto Saviano, de Magistris: "Gravissime le frasi di Salvini"

"La scorta a Roberto Saviano?".

Non si fermano dunque le polemiche tra lo scrittore/giornalista napoletano e il Carroccio: di recente, infatti, il ministro dell'Interno Matteo Salvini, si è espresso anche sulla possibilità di togliere la scorta allo scrittore Roberto Saviano. Il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, non retrocede sul tema migranti, ma anzi annuncia nuove prese di posizioni nei confronti dell'Unione europea dopo le notizie circolate una nuova bozza sui flussi migratori preparata da Bruxelles in vista del vertice europeo. "Buffone" è l'inizio del messaggio rivolto al ministro. Qualche tempo addietro, come riporta Nextquotidiano.it, il segretario della Lega aveva consigliato la lettura del libro di Paolo Bellavite, uno dei guru del movimento free-vaxsecondo cui "è certo che l'esposizione ad adiuvanti contenuti nei vaccini (soprattutto alluminio) correli con l'aumento di casi di autismo", anche se "ciò non stabilisce una relazione causale".

Burioni, che è stato il megafono più convinto per la battaglia per l'obbligatorietà dei vaccini nel corso del dibattito alimentato dal decreto - poi diventato legge - proposto dall'ex ministra della Salute Beatrice Lorenzin non ha potuto fare a meno di intervenire quando Matteo Salvini, per la prima volta da quando è ministro, ha affrontato la tematica dell'obbligo vaccinale. Sulla stesso tono anche Graziano Delrio che attacca: "Le scorte non si assegnano né si tolgono in tv". Poi, dopo una valanga di proteste, ha precisato che saranno gli organismi preposti a valutare se Saviano corra ancora dei rischi. Ho più paura a vivere così che a morire così.

Non si è fatta attendere la risposta di Roberto Saviano, che in un video postato sui social non ha usato mezzi termini per rispondere al Ministro dell'Interno. "Salvini è definibile ministro della malavita, espressione coniata da Gaetano Salvemini". "Intanto, gli mando un bacione". "Salvini combatta la mafia non chi la denuncia", ha twittato Laura Boldirini. "Chi oggi, vedendo questo triste spettacolo, troverebbe il coraggio di sfidare la mafia?", dice il presidente del Pd, Matteo Orfini.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.