Draghi: da gennaio stop al Quantitative Easing della Bce

Una proroga e quindi lo stop definitivo per il Quantitative Easing .

L'effetto Bce, con la promessa di tassi fermi in Eurolandia almeno fino all'estate 2019, fa felice Piazza Affari e in particolare i titoli maggiormente sensibili a un dollaro forte.

La Banca centrale europea ha indicato la tabella di marcia verso la fine del Qe dopo "un'attenta valutazione dei progressi fatti" la cui conclusione è che l'aggiustamento dell'inflazione verso l'obiettivo è "sostanziale", ha dichiarato il presidente della Bce Mario Draghi. In una nota dell'Eurotower, che si è riunita oggi a Riga nell'appuntamento annuale fuori sede, si afferma che "dopo settembre 2018, e in subordine al fatto che i dati in arrivo confermino le stime di medio termine d'inflazione, il tasso mensile degli acquisti netti di titoli sarà ridotto a 15 miliardi fino a fine dicembre 2018, e che a quel punto gli acquisti netti termineranno".

Il Consiglio direttivo della Bce ha deciso di mantenere invariati i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginali e sui depositi, rispettivamente allo 0,00%, allo 0,25% e al -0,40%. Ecco di seguito il link per restare aggiornati sui commenti, sulle dichiarazioni e sulle nuove previsioni dell'istituto centrale europeo e del suo presidente in diretta streaming oggi, giovedì 14 giugno 2018. Tuttavia "la forza sottostante dell'economia", secondo Draghi, non appare minacciata.

Best performer di giornata Prysmian (+5,76%), ma la palma di titolo del giorno spetta a Ferrari (+3,67%) che polverizza per l'ennesima volta il proprio record storico sospinta dal report di Berenberg che ha portato il tp a 135 euro. Osservazione che "vale in entrambi i sensi", e cioè sia a proposito dei movimenti euroscettici in Italia, sia a proposito del dibattito aperto in Germania dall'economista Clement Fuest.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.