Soros preoccupato da vicinanza Lega-M5s alla Russia

L’attacco di Soros a Salvini «a busta paga di Putin»

L’attacco di Soros a Salvini «a busta paga di Putin»

Soros si è messo a concionare sulla grande influenza che la Russia "può avere sull'Europa e sul governo italiano", arrivando a calunniare il neoministro dell'interno, ipotizzando rapporti economici di dipendenza di Salvini da Putin.

È "una forte minaccia e sono davvero preoccupato, c'è una stretta relazione" tra Matteo Salvini e il capo del Cremlino, ha aggiunto nel suo delirio.

Matteo Salvini ovviamente non ha gradito le esternazioni del miliardario posto alla presidenza del Soros Fund. In una nota ha ricordato di non aver mai preso una lira, un euro, o un rublo dalla Russia di Putin. "Perché ha la capacità produttiva, mentre l'economia russa, sotto Putin, può solo sfruttare le materie prime e le persone". Lo ha detto l'imprenditore statunitense George Soros rispondendo a una domanda del pubblico nel corso del Festival dell'Economia di Trento. Ma l'economista Carlo Cottarelli, che spera di vedere Di Maio per parlare di spending, intravede dal programma M5s-Lega possibili rischi: le misure complessive ammontano 110-112 mld e "c'è l'indicazione a fare più deficit e credo che sia rischioso avendo un debito così elevato", ha detto, sottolineando anche che si può discutere apertamente di uscire dall'euro, ma "discuterne in posizioni di governo è estremamente pericoloso perché si scatena un attacco speculativo". Il leader della Lega ha comunque ammesso di ritenere Putin uno dei migliori uomini di stato, e allo stesso tempo di vergognarsi che il nostro Paese abbia chiesto di far intervenire uno speculatore senza scrupoli come Soros.

Ma Soros ne ha anche per l'America di Trummp: "Credo che il presidente Trump sia una minaccia per il mondo compresa l'America e non capisce gli elementi base dell'economia".

"Sono molto preoccupato della vicinanza del nuovo governo alla Russia". "È stato fatto anche un discreto lavoro dal ministro che mi ha preceduto, quindi non smonteremo nulla di ciò che di positivo è stato fatto, lavorerò per rendere ancora più efficaci le politiche di controllo, di allontanamento, di espulsione" afferma il nuovo ministro dell'Interno a Rtl 102.5, riferendosi al lavoro fatto dall'ex titolare del Viminale Marco Minniti. La politica di Trump è pericolosa. Problema che Salvini ha cominciato a prendere di petto annunciando innanzi tutto che sui migranti non terrà una linea dura "ma di buon senso" e che comunque bisogna dire "basta alla Sicilia campo profughi d'Europa".

Recommended News

  • La finale si avvicina! - Grande Fratello 2018 | GF15

    Tutte bamboline pronte a scannarsi all'occorrenza, a litigare, a limonare, e persino alitarsi addosso. Centomila euro di montepremi, va' a pagare da bere a tutti prima che si trasformino in lire.

    Morta Antonella Appiano, la scrittrice aveva 59 anni

    Nel dicembre 2013 è insignita dal comune di Milano della massima benemerenza l'Ambrogino d'oro . E' infatti morta a 59 anni la scrittrice e giornalista Alessandra Appiano .
    Moto Gp, Pole stratosferica di Valentino Rossi al Mugello

    Moto Gp, Pole stratosferica di Valentino Rossi al Mugello

    Non gli accadeva di partire dal palo da Motegi 2016 e l'approdo sembrava impossibile, visto anche l'incerto inizio di weekend. Molti dicevano che il mio metodo non era quello giusto ma io ho sempre detto che tutto dipendeva dal sentirmi a mio agio.
  • Cecchinato, questa è storia: vince contro Djokovic ed è in semifinale

    Poi l'azzurro è bravissimo tornando a trovare angoli e profondità per mettere in difficoltà l'avversario. Cecchinato è il primo italiano a raggiungere la semifinale di un torneo major negli ultimi quarant'anni.
    Diritti tv, la Lega A conferma:

    Diritti tv, la Lega A conferma: "Ricevuta la proposta di Mediapro"

    Stiamo parlando di uno dei settori più importanti, non solo come valore aggiunto ma come opportunità di crescita del nostro paese. Da una prima analisi le proposte presentate non sono redatte secondo i format previsti dal bando".
    62 persone sono morte per l’eruzione del vulcano del Fuego, in Guatemala

    62 persone sono morte per l’eruzione del vulcano del Fuego, in Guatemala

    "Ci sono dispersi, ma non sappiamo quanti", ha spiegato Sergio Cabanas dell'agenzia governativa guatemalteca per i disastri. Solo 17 cadaveri sono stati identificati, a causa delle ceneri incandescenti e della lava che hanno sfigurato le vittime.
  • Flat Tax per le imprese già nel 2019

    Dunque il conto è presto fatto, la flat tax per le famiglie (la tassa che secondo tutti gli studi indipendenti comporterà un guadagno netto per i più ricchi ) partirà solo dal 2020.

    MotoGP, mercato piloti: il futuro di Jorge Lorenzo tra Honda e Yamaha

    Queste le parole del centauro spagnolo: "Voglio ringraziare HRC per tutti questi anni di grande successo". Gli auguriamo buona fortuna ed ogni successo possibile.
    Johnny Depp magrissimo e pallido, allarme tra i fan:

    Johnny Depp magrissimo e pallido, allarme tra i fan: "Sembra malato"

    Paura per Johnny Depp , che ha involontariamente destato preoccupazione tra i suoi fan in tutto il mondo. I fan si sono spaventati perché temono per lo stato di salute della star.
  • Renzi parla in aula, le espressioni di Di Maio, Salvini e Conte

    Gli 80 giorni di teatrino ci fanno pensare che sia tornata la prima Repubblica con un armamentario lessicale come 'i due forni'. Non so se e' il governo del cambiamento.
    Sky sbarca sul digitale terrestre e lancia l offerta via fibra

    Sky sbarca sul digitale terrestre e lancia l offerta via fibra

    Al momento il servizio è abilitato a funzionare solo con Fastweb, Vodafone, TIM, Wind, 3, Infostrada e Tiscali . Quanto costa Sky via fibra? Sono compresi invece il catalogo di Sky On Demand , Sky Go e Sky Go Plus .
    Fca, Marchionne punta deciso su Cassino. Ecco i piani futuri

    Fca, Marchionne punta deciso su Cassino. Ecco i piani futuri

    A fine piano Jeep , Alfa Romeo , Maserati e RAM rappresenteranno circa l'80% dei ricavi del gruppo FCA rispetto al 65% attuale. Tra le ipotesi più gettonate figura la possibilità di combinare Alfa Romeo e Maserati in un'unica divisione.

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.