Conte: reddito cittadinanza commisurato a nucleo famigliare

Di Maio e Il “Reddito di Cittadinanza”, per le Due Sicilie non è una novità.

Di Maio e Il “Reddito di Cittadinanza”, per le Due Sicilie non è una novità.

ROMA- "Porteremo il reddito di cittadinanza e la pensione di cittadinanza in Aula il prima possibile". Cosi' il presidente del consiglio Giuseppe Conte, nel discorso sulla fiducia, a proposito del reddito di cittadinanza.

Il neo Ministro Luigi Di Maio è rimasto in modalità elettorale e continua a fare promesse.

Grazie ad una ricerca effettuata presso la Collezione delle Leggi e dei Decreti del Regno delle Due Sicilie ci si è imbattuti nel decreto Reale n. 131 del 4 gennaio 1831 che prevedeva, infatti, il conferimento di un "assegno di disoccupazione per coloro i quali non possono assolutamente con il loro travaglio sostenere se medesimi e la di loro famiglia". Perché se lo ottieni hai dei doveri verso lo Stato. Giovani orfani, vedove con figli piccoli, persone anziane, ciechi e tanti altri ancora godevano di un trattamento preferenziale, il tutto nel massimo rispetto della privacy e della dignità dei beneficiari. "Faremo dei provvedimenti per aiutare i cittadini che sono in povertà" annuncia in Sicilia. "Saranno i due provvedimenti che porterò al più presto all'esame del Parlamento". Dovesse davvero attuarsi tale assistenza, ritingiamo debba comunque fungere solo un rimedio momentaneo, per iniziare a produrre una reale riduzione di quel divario italiano ma soprattutto essere la prima risoluzione del vero problema dello Stato.

La Lega non la pensa allo stesso modo: "sui fondi per il reddito di cittadinanza aiuterà il riordino degli ammortizzatori introdotti con il Jobs Act: "inutile, secondo questa posizione, tenere in piedi Naspi, Discoll, Asdi, reddito di inserimento".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.