62 persone sono morte per l’eruzione del vulcano del Fuego, in Guatemala

Salva il suo cane dalle macerie

Salva il suo cane dalle macerie

"Ci sono dispersi, ma non sappiamo quanti", ha spiegato Sergio Cabanas dell'agenzia governativa guatemalteca per i disastri.

E' di 69 morti l'ultimo bilancio delle vittime dell'eruzione del vulcano del Fuego in Guatemala.

Si tratta delle seconda esplosione dall'inizio dell'anno.

Solo 17 cadaveri sono stati identificati, a causa delle ceneri incandescenti e della lava che hanno sfigurato le vittime.

Il numero delle persone costrette ad abbandonare le proprie abitazioni è di 3.100. Le ceneri si sono sparse in tutte le quattro regioni amministrative nelle quali è suddiviso il Paese, costringendo alla chiusura l'aeroporto internazionale La Aurora della capitale.

Gli esperti, dopo aver valutato quanto successo, parlano di un fenomeno di enorme portata dal punto di vista ambientale, simile a quello di Pompei (Vesuvio 79 d.C.) dove la popolazione è stata travolta da ceneri, lapidi, blocchi di rocce (a temperature altissime, oltre 700 gradi) e nubi di gas molto pericolose.

A sostenere questa tesi è il vulcanologo Piergiorgio Scarlato, dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) che ha studiato sul posto questo vulcano.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.