Spiegel online elogia Mattarella: 'L'uomo che non si piega'

Vasto Teatro Rossetti a destra Carlo Cottarelli

Vasto Teatro Rossetti a destra Carlo Cottarelli

"In assenza di fiducia il governo si dimetterebbe immediatamente e resterebbe in carica per la ordinaria amministrazione accompagnando il paese alle elezioni, che si terrebbero subito dopo l'estate", ha detto Cottarelli. Se otterrò la fiducia il programma conterrà l'approvazione della legge di Bilancio 2019 dopo la quale le Camere verranno sciolte. Le proposte di Cottarelli però non hanno entusiasmato Renzi, che nel 2014 è tornato al Fmi in qualità di direttore esecutivo. Chiaro come il sole: l'Unione Europea viene prima dell'Italia, l'interesse globalista viene prima dell'interesse nazionale, i mercati vengono prima degli esseri umani.

Ora, la storia si ripete. Che tra l'altro, in inglese, esiste davvero e ha un significato un po' diverso: l'impingement sub-acromiale è una patologia legata ai quattro muscoli che permettono il movimento della spalla. "Chi lo conosce sa che il presidente Mattarella ha messo l'Italia in ottime mani".

Lunedì mattina, entro le 13, Mattarella ha convocato l'economista soprannominato mister Spending Review, per conferirgli l'incarico di tentare di dar vita a un governo che porti il paese al voto. La nomina di un nuovo governo consentirebbe a Gentiloni di liberarsi degli impegni istituzionali e concentrarsi interamente sulla campagna elettorale. Da Cottarelli una bocciatura anche alle misure adottate dal precedente governo: "In quattro anni - diceva - sono state prese delle misure che non erano valide: il bonus per i 18enni è sbagliato cosi come i vari bonus introdotti in questi ultimi anni, compresi il bonus mamma e come bebè che non aiutano ad affrontare il problema del crollo demografico molto serio".

In ogni caso, anche senza drammatizzare, si tratta di una forzatura. Si consuma così l'ultimo capitolo di una crisi che sembra non trovare soluzione. Potrà ovviamente intervenire in caso di situazioni straordinarie, come possono essere una calamità naturale o lo scoppio di una guerra. Non era certo un veto personale su Paolo Savona, lo sperimentato ex ministro ed economista, ma lo stop a una deriva che Mattarella, pur avendo sostenuto la formazione di un governo politico tra le forze vincitrici delle elezioni, si è preso la responsabilità di fermare per il bene di tutti.

Giuseppe Conte ha rimesso l'incarico al presidente Mattarella, ad annunciarlo il segretario generale del Quirinale Ugo Zampetti. Cottarelli è appena salito al Quirinale per ricevere da Mattarella il mandato a formare il governo tecnico, in grado di traghettare il Paese alle urne, possibilmente nel mese di ottobre.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.