Tragedia a Prato: l'attaccante Zini uccide la compagna e poi si suicida

Federico Zini ed Elisa Amato

Federico Zini ed Elisa Amato

I corpi sono stati ritrovati alle 9 della mattinata di oggi, in un parcheggio di Gargozzi, frazione del comune.

Elisa Amato, 29 anni, residente a Prato.

Una tragedia che coinvolge anche il mondo del calcio: l'attaccante Federico Zini, tesserato col Tuttocuoio, ha ucciso la sua ex compagna e successivamente s'è tolto la vita. Dato forse non casuale, che potrebbe far pensare, nel quadro della sua follia, ad una pretesa di dover essere ascoltato in prossimità di una data come quella.

Intorno all'alba l'omicidio-suicido: Zini ha esploso diversi colpi di pistola contro Elisa, togliendosi poi la vita. Al momento non risulta che tra i due, dopo la fine della relazione, ci fossero stati litigi. Nel corso della lite, secondo i Carabinieri, Zini avrebbe costretto la donna a salire in auto dirigendosi verso San Miniato dove si è consumato il delitto.

Più volte il 25enne avrebbe provato a riavvicinarsi senza riuscire nel suo intento, ma non risultano denunce da parte della ragazza.

Cresciuto nelle giovanili dell'Empoli il calciatore classe '93, dopo aver girato il mondo giocando in Mongolia, Repubblica Ceca, Bulgaria e Malta, era tornato in Toscana la scorsa estate.

Un brutto infortunio nel 2015 lo ha tenuto fermo per 14 mesi. Zini, spesso coinvolto in iniziative benefiche, nell'ultima stagione aveva ottenuto la salvezza nel girone D di Serie D con la maglia del Tuttocuoio.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.