Portale per adolescenti di Facebook: 10 consigli per utilizzare i social (responsabilmente)

Facebook, altre 200 app sospese per uso improprio dei dati

Facebook, altre 200 app sospese per uso improprio dei dati

Non c'è niente di sbagliato nel prendersi una pausa dai social media. Nei Principi guida poi ci sono suggerimenti strutturati come consigli presi dalla vita di tutti i giorni: del tipo, "Prima di pubblicare, fai una pausa e chiediti: Mi sentirei a mio agio a leggerlo ad alta voce ai miei genitori e ai miei nonni?"

Facebook ha lanciato un portale dedicato ai giovani dove gli adolescenti possono trovare consigli su come controllare la sicurezza dei social, spazi e blog dove condividere con gli altri ragazzi pensieri e idee per affrontare temi come il bullismo o su come utilizzare la tecnologia.

5 -Se vedi qualcosa che non va, non restare a guardare: Se vedi contenuti che ti turbano o commenti di cattivo gusto sul post di un amico oppure se interagisci con contenuti che non ti fanno sentire a tuo agio, dillo a qualcuno. Controlla regolarmente la tua lista degli amici e assicurati di condividere i tuoi contenuti solo con le persone che desideri. Non condividere la tua password con nessuno, né con i tuoi amici, né con la persona con cui esci. Se non sai se condividere un contenuto o se un link ti sembra strano, fidati del tuo istinto. Certo, il portale non risolverà i problemi di cyberbullismo o di abusi sulla piattaforma, ma è una buona risorsa per indirizzare gli utenti più giovani ed è più probabile che venga guardato più questo che i Termini di servizio (che generalmente contengono le stesse informazioni).

Si tratta di una sorta di sito estensione di Fb, diviso in due macro sezioni: da una parte, come sottolineano i colleghi de La Repubblica, troviamo una specie di glossario in cui vengono elencate le principali attività di Facebook, quindi le pagine, i gruppi, gli eventi, il profilo e via discorrendo, che ha l'obiettivo di aiutare gli adolescenti a capire come proteggersi al meglio, come scegliere le giuste amicizie nonché i contenuti da rendere pubblici. Una strategia comunicativa classica di Facebook infatti - e degli altri giganti della Silicon Valley - è quella di raccontare ciò che di splendido e costruttivo si può fare con le loro piattaforme.

A cosa serve il portale?

Ma al tempo stesso alzi la mano chi pensa che sia comunque la cosa giusta da fare.

2 -Non aprire le porte della tua vita agli estranei: Fai attenzione a chi inviti a entrare nel tuo spazio personale e a chi consenti di trascorrervi del tempo. Questo il limite del social network di Mark Zuckerberg, che ha stimato un periodo di cinque o dieci anni, per raggiungere risultati soddisfacenti in questa direzione. Il portale per gli adolescenti è ora quantomeno uno strumento messo sul piatto per maestri, professori, educatori, istruttori e chiunque abbia interesse a fornire elementi di formazione a disposizione dei ragazzi.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.