Il video dell'aggressione in un bar di Roma nel giorno di Pasqua

Casamonica

Casamonica

Secondo quanto ricostruito, i due uomini sarebbero entrati nel locale aggredendo e minacciando i presenti perché, a loro dire, avrebbero subito il torto di non essere stati serviti per primi alla cassa.

Sono quattro complessivamente gli arrestati per la duplice aggressione avvenuta nel bar di via Salvatore Barzilai alla Romanina, avvenuta il giorno di Pasqua. Durante l'arresto di Antonio Casamonica e Alfredo Di Silvio i familiari hanno insultato i poliziotti e i giornalisti, e una familiare ha colpito la telecamera di Giacomo Del Buono, danneggiandola. Della vicenda scrive oggi il quotidiano La Repubblica. La procura ha immediatamente aperto un'inchiesta e il procedimento per i reati di lesioni, minacce e danneggiamento, è stato affidato alla polizia. Ai quattro è contestata l'aggravante del metodo mafioso.

Poi ripensando a quei momenti racconta: "Loro non volevano aspettare la fila e hanno detto 'Qui noi siamo i padroni, è tutto nostrò". Nell'aggressione sono stati danneggiati anche gli arredi del locale. Sull'accaduto è stata aperta un'indagine affidata ai magistrati della Dda. "Ed è la prima volta che succede a Roma dopo il caso di Roberto Spada ad Ostia".Così sono scattate le manette per Antonio Casamonica (26 anni) e tre Di Silvio: Alfredo (22 anni), Vincenzo (28 anni) ed Enrico (71 anni), quest'ultimo ai domiciliari. "Atti come questi non possono rimanere impuniti". Le immagini dell'aggressione dei Casamonica nei confronti di una donna disabile e un barista sono inaccettabili.

È stato lo stesso ministro degli Interni Minniti a chiedere al capo della polizia Gabrielli una risposta tempestiva e ferma. "Sanno che li ho denunciati, ma io non mi sono messa paura, sono andata avanti dritta e a testa alta".

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.

Il titolare del bar ha deciso di non aprire il suo locale per un paio di giorni ma sua moglie non vuole mollare, non vuole piegarsi alla malavita, non vuole annullare i tanti sacrifici fatti per avviare quell'attività.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.