Tavecchio: "Con Conte saremmo ai Mondiali". E attacca Malagò

Tavecchio: “Senza i tagli del Coni avrei tenuto Conte. E sullo stipendio di Ventura…”

Tavecchio: “Senza i tagli del Coni avrei tenuto Conte. E sullo stipendio di Ventura…”

" Il mio nome come ct dopo Ventura era quello di Conte".

Un'ultima battuta sul prossimo commissario tecnico: "Se ci fossi ancora io a capo della Federazione, farei carte false per riavere Conte".

Infine c'è spazio per un retroscena su Antonio Conte: "Se io non avessi dato 28-30 milioni al Coni, mi tenevo Conte". Conte restava se noi avessimo avuto la capacità economica di pagarlo. Champions senza? Il mio pensiero era che la pressione doveva essere fatta subito per utilizzare nella Uefa e nella Champions il Var. E' incredibile che i giocatori che in una partita di campionato italiano, dove gli interessi sono molto meno di una partita di Champions, hanno uno strumento di garanzia così importante, e la settimana dopo al Bernabeu non ci sono i diritti di garanzia. Noi ci trovammo a casa di Malagò e questa fu la decisione partorita su Ventura con un'altra persona che era Lippi.

Quanto a Ventura, secondo me dal punto di vista politico, etico e morale doveva dimettersi quella sera. All'inizio erano tutti contenti di Ventura e lui ha fatto tutto quello che gli chiedevamo di fare. Ha preso tutti i soldi dallo stipendio, se non si è dimesso prima evidentemente le sue valutazioni erano diverse dalle mie. Ha preso tutti i soldi dallo stipendio? Il Coni però ha voluto trattenere 30 milioni dei contributi che dava alle federazioni passando da 80 milioni di contributi a 36-37 milioni, tanti soldi. Potevo pagare Conte e pure Pelè. Il problema non è più quello che portano gli allenatori ma quello che dite voi tecnici. Andava a bussare di nuovo alla Puma?

"Dalla torre butterei giù Malagò". Malagò. Perché? Non ho capito perché abbia cambiato atteggiamento nei miei confronti, non ho fatto niente contro le decisioni prese da lui al Coni e ho cercato di essere sempre un uomo di pace all'interno federale mettendo a disposizione le mie risorse e non protestando per i prelievi che mi hanno fatto cercando di vivere alla luce di una Federazione che dà al Paese un risultato, anche se non andiamo ai Mondiali ma siamo sempre nell'occhio del ciclone, nel bene e nel male. "Non ho trovato altrettanta rispondenza".

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.