Probabili formazioni Milan-Verona: Romagnoli recupera ma Gattuso non lo rischia

Un Gattuso pensieroso riflette sull'attacco rossonero

Un Gattuso pensieroso riflette sull'attacco rossonero

I padroni di casa arrivano da un periodo non semplice, ma ovviamente c'è bisogno della qualificazione all'Europa League. Per me è fondamentale, ma è inutile rischiarlo.

Le condizioni di Romagnoli: "Sta bene ed è a disposizione per domani, vedremo se scenderà in campo". Quando c'è un confronto col mio staff ci chiediamo se dover cambiare qualcosa anche nell'approccio con alcuni giocatori.

Nella lista compaiono tutti i nomi più importanti, tra i quali risulta esserci anche quello di Alessio Romagnoli, difensore che sembra aver recuperato completamente l'infortunio al bicipite femorale che lo ha tenuto fermo per quasi un mese. "Devo dire che ho visto i ragazzi bene nonostante i pochi giorni di riposo, vincere aiuta". L'ho minacciato che gli avrei buttato giù i denti, perché è un peccato avevamo anche deciso di farlo giocare in Primavera, si sta allenando con noi, ha impegno, ha passione, è un ragazzo con cui si può parlare. Per questo il tecnico calabrese non vuole passi falsi nell'anticipo contro l'Hellas, da affrontare senza farsi distrarre dalla sfida di mercoledì contro la Juve: "Pensiamo prima al Verona". Non dovremo avere paura, ma contro il Verona dobbiamo giocare con tranquillità e testa sgombra. La verità, come spesso sottolineato sulle pagine del diariodelweb.it è che molte delle colpe vanno ricondotte proprio a Rino Gattuso che trascinando troppo per le lunghe questo ballottaggio a tre e non prendendo mai una decisione definitiva sulle gerarchie dell'attacco ha fatto si che si disperdesse l'intero patrimonio offensivo della squadra. Il tecnico rossonero, oltre ai discorsi di mercato, ha cercato di incanalare tutta la concentrazione sulla gara interna contro l'Hellas di sabato 5 maggio: "Una settimana fa queste mura tremavano, abbiamo fatto una figuraccia e non dobbiamo ripetere l'errore con il Benevento".

Poca incisività sotto porta: "Non mi è piaciuto il fatto di non saper concretizzare le tante palle gol create contro il Bologna". Ma la voglia e la mentalità devono essere giuste. Priorità a domani e poi avremo 4 giorni per la Juventus.

Recommended News

We are pleased to provide this opportunity to share information, experiences and observations about what's in the news.
Some of the comments may be reprinted elsewhere in the site or in the newspaper.
Thank you for taking the time to offer your thoughts.